Valeria Marini e Giovanni Cottone: la telenovela infinita

Adesso l'imprenditore accusa l'ex moglie di essergli debitrice

Valeria Marini e Antonio Brosio in vacanza – Credits: Instagram

Barbara Pepi

-

Dopo il sesso, i soldi. Si arricchisce di un nuovo capitolo la telenovela della separazione tra Valeria Marini e Giovanni Cottone. Dopo le accuse mosse dalla Marini a Cottone (e respinte al mittente) di non aver onorato il talamo coniugale con la conseguente assenza di quel figlio tanto desiderato, l'impreditore dice la sua e fa i conti in tasca al fallito matrimonio con la soubrette. "Valeria - dichiara - è ampiamente debitrice nei miei confronti. Non si tratta di spiccioli. Somme ingenti, tanti soldi".

Secondo l'uomo la Marini avrebbe sì prestato dei liquidi al marito, ma ne sarebbe rientrata con beni immobiliari di grande valore. "Valeria mi ha dato un aiuto in liquidi, ma io le ho dato un immobile che vale sette volte quella cifra" ha detto a Diva e Donna.

Cottone racconta di "un intreccio di società e contratti, situazioni anche precedenti il matrimonio, che ora vanno regolarizzate" e attacca l'ex moglie: "Le ho fatto anche un prestito per comprare un immobile... Mai restituito".

Per consolarsi della fine del matrimonio l'imprenditore ha cominciato ad uscire con Dani Samvis: "Una ragazza molto carina ed educata - e poi ha precisato - per ora siamo amici, può darsi che sbocci qualcosa".

Nel frattempo Valeria continua il suo relax in vacanza postano immagini di minuscoli bikini costretti a contenere le sue ingenti (e mature) forme. Sempre in compagnia di Antonio Brosio la soubrette si trova a Capri dove non sembra patire per l'addio a Giovanni.

A proposito del matrimonio - ha detto qualche giorno fa a Supermarket Chiambretti - ha un ricordo buono "Soprattutto perchè ad accompagnarmi all'altare c'era mio padre che ora non c'è più e che è il mio angelo custode".

© Riproduzione Riservata

Commenti