Susan Sarandon: "Ho amato David Bowie"

L'attrice, che a breve diverrà nonna, ancora fuma gli spinelli e ricorda con nostalgia gli anni del "Potere alla fantasia"

Susan Sarandon – Credits: Gettyimages

Barbara Pepi

-

Erano gli anni dell'LSD, del sesso libero, della creatività al potere e dei grandi "viaggi". Erano gli anni della giovinezza di Susan Sarandon che l'attrice ha vissuto in maniera intensa, senza farsi mancare nulla, senza rimpianti e senza pentimenti. Al Daily Beast l'attrice 67 enne si è raccontata con generosità.

A breve diventerà nonna, ma nonostante il tempo passi, continua a sentirsi una ragazza piena di vita e di voglia di sperimentare. A quasi 70 anni, infatti, ogni tanto fuma ancora marijuana quando si trova all'aria aperta, "nei boschi o sul Grand Canyon" specifica aggiungendo "Così ti ricordi del tuo posto nell'universo e rimetti le cose nella giusta prospettiva. Credo si possano avere esperienza molto profonde".

Tanto è vero che, come dichiara al giornale, "se legalizzassero l'uso della cannabis il mondo sarebbe un posto più rilassato". Posizioni freak che l'attrice non ha paura di mostrare e che sono il suo "marchio di fabbrica" come quando ammette di aver fatto uso di funghi allucinogeni, ma "mai se dovevo occuparmi dei miei figli".

Susan, come scrive il giornalista del Daily Beast, "irradia luce da dentro ed è una potenza della natura"; nel corso della sua vita di esperienze ne ha fatte tante: tanto ha amato e tanti sono i partner che ha avuto. Per la prima volta, però, Sarandon ha ammesso di aver avuto una lunga storia d'amore con il Duca bianco David Bowie finita perchè lei non voleva aver figli. L'attrice e il cantante si erano incontrati sul set di "Miriam si sveglia a mezzanotte" del 1983, e da allora era stato amore.

 "Lui - ha detto Susan - è un uomo straordinario che vale la pena idolatrare". Il periodo con Bowie è stato "molto interessante" perchè lui è una "persona di talento, brillante, creativa. Un grande".

Nel corso della lunga intervista Susan ha anche citato Woody Allen e i risvolti oscuri della storia con Mia Farrow con le accuse di stupro ai danni della figlia Dylan e in questo senso ha detto: "Credo che lui abbia veramente distrutto la famiglia in un modo orribile e che non ne abbia affrontato le conseguenze. Ha sempre avuto la fama di frequentare ragazze più giovani, dico proprio più giovani".

© Riproduzione Riservata

Commenti