Sharon Stone: "Ecco come andò sul set di Basic Instinct"

A vent'anni dall'uscita della pellicola che la rese una diva l'attrice racconta la verità sulla famosa scena delle gambe accavallate

Sharon Stone – Credits: Gettyimages

Barbara Pepi

-

Un colpo basso. Tipo quello fatto da Bernardo Bertolucci a Maria Schneider sul set di Ultimo tango a Parigi con la celebre scena del burro, ma con esiti molto meno gravi. A quanto pare Sharon Stone nella famosa scena dell'accavallamento delle gambe in Basic Instinct non sapeva che il regista avrebbe dato ampio spazio al primo piano delle sue beltà. "Poco prima di girare la scena - ha dichiarato qualche giorno fa l'attrice al magazine francese Télé Cable Sat  -  Paul Verhoeven (il regista, ndr) mi ha chiesto di sfilare le mutandine bianche perché si vedevano nella cinepresa. Mi assicurò che non si sarebbe notato nulla".

Per scoprire la marachella del regista Sharon ha dovuto aspettare la pellicola finita e quando si è accorta che quello che si vedeva era proprio quello che non si sarebbe mai dovuto vedere ha tirato uno schiaffo in piena faccia a Verhoeven e se ne è andata. "Quando poi ho visto il film - ha spiegato - era alla presentazione del festival di Cannes e mi sono sentita tradita. Mi sono alzata e l’ho schiaffeggiato. Mi avrebbe almeno potuto avvisare".

Fatto sta che quella proiezione e quel film (anche grazie al tanto discusso accavallamento) le hanno cambiato la vita e ora, che di anni ne ha 56, ma resta una donna stupenda, guarda al passato senza rimorsi e soprattutto senza rancore nei confronti dello sfrontato regista perchè, come dichiara sempre al magazine francese, se potesse tornare indietro "Rifarei tutto. Basic Instinct ha cambiato la mia carriera. Prima di arrivare sulla Croisette ero una semplice attrice americana. Quando sono ripartita ero una star mondiale"

© Riproduzione Riservata

Commenti