Sequestrati 400 kg di cocaina nel ranch di Paris Hilton

La polizia indaga, ma l'ereditiera questa volta non sarebbe coinvolta

Nella foto Paris Hilton: nel suo ranch in Costa Rica sono stati scoperti e sequestrati 400 kg di cocaina e 1,5 milioni di dollari in contanti – Credits: Getty Images

Eleonora Lorusso

-

Ci mancava la cocaina per far parlare (di nuovo) di Paris Hilton. Tanta cocaina: 400 chilogrammi, trovati e sequestrati in un ranch della ereditiera e della sua famiglia. E' accaduto in Costa Rica, nel cantone di Canas, dove la polizia ha compiuto un blitz clamoroso, scovando anche un "malloppo" di ben 1 milione e 500 mila dollari in contanti, nascosti in un piccolo velivolo su una pista di atterraggio privata. Dove? Nella proprietà, appunto, della famiglia Hilton, quella della catena mondiale di hotel di lusso e soprattutto di uno dei personaggi più noti del mondo dello showbiz. Paris, però, questa volta non c'entrerebbe: secondo gli agenti, che hanno arrestato tre cittadini nicaraguensi e uno costaricano, la famiglia Hilton non è accusata di aver commesso alcun illecito.

Gli Hilton, infatti, non si vedono di frequente dalle parti del Rancho Orizonte e per il momento del sequestro Paris ha un alibi di ferro: si trovava a Ibiza, guarda caso in occasione di un party in uno dei locali più famosi dell'isola, all'Amnesia. Le indagini, però, non sono concluse e Paris Hilton e famiglia saranno comunque chiamati a testimoniare. Il sospetto è che il ranch sia stato usato per contrabbandare droga e depositarla in attesa di trasferirla in altri luoghi. 

Tuttavia la stessa Paris Hilton ha già avuto a che fare con la cocaina e in quel caso era stata coinvolto in prima persona. Nel 2010 l'ereditiera venne arrestata a Las Vegas, dopo essere stata trovata in possesso proprio della polvere bianca. Ad insospettire la polizia, in quell'occasione, era stato del fumo uscito dalla vettura della ragazza, che assomigliava molto a marijuana.

L'episodio, che si concluse con un arresto e la successiva liberazione su cauzione, ne seguiva però un altro analogo, precedente di pochi mesi: la Hilton fu "beccata" a fumare proprio la cannabis sugli spalti dello stato di Port Elizabeth , in Sud Africa, in occasione dei quarti di finale dei Mondiali di Calcio tra Brasile e Olanda. In quel caso non successe nulla. 

© Riproduzione Riservata

Commenti