Seno, quando le star si lamentano che è "troppo"

Dalla pornostar con la 11esima di reggiseno alle soubrette che vogliono "ridurlo"; qual è la taglia giusta per il decolleté?

Eleonora Lorusso

-
 

Solitamente ci si lamenta perché è troppo "piccolo", ma c'è anche chi fa il contrario: sono in molte, specie tra le star, coloro che pensano che il loro seno sia troppo grande. Da Katy Perry a Emma Marrone, da Mascia Ferri a Maria Grazia Cucinotta, sembra che tante donne di spettacolo abbiano pensato ad un intervento chirurgico per ridurlo.

C'è chi poi ha dovuto far ricorso a fasciature contenitive, come Rossella Brescia, per poter ballare senza "ingombri". O chi si è già rivolta al bisturi, esagerando, come la ex pornostar Elizabeth Starr, che ha una 11esima di reggiseno, e chi invece non ha risolto il problema, come Alessia Marcuzzi.

Ma qual è la taglia giusta? Secondo gli esperti dell'Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe), riuniti in convegno a Padova, non ci sono dubbi: occorre rispettare le proporzioni del corpo. Anche per evitare effetti come quello della filiforme Victoria Beckham, il cui seno prosperoso però a volte stride con la magrezza del corpo. O quello della quasi mamma Melissa Satta: nonostante abbia smentito di essersi rifatta, sono in molti a pensare il contrario, osservando il suo decolleté così "lievitato" già in tempi non sospetti.

© Riproduzione Riservata

Commenti