Sarah Jessica Parker: "Tacchi alti, addio"

La mitica Carrie Bradshaw di Sex and the city dovrà rinunciare a sandali gioiello e mega zeppe. Colpa dei danni permanenti ai piedi causati dai tacchi alti

Sarah Jessica Parker

Regina di glamour, spesso nelle classifiche delle dive meglio vestite, la Parker deve fare i conti con una serie di dolorosi problemi ai piedi – Credits: (Getty Images)

Francesco Canino

-

Carrie Bradshaw senza tacchi è come Moira Orfei senza cofana cotonata. E’ possibile immaginarsi Valentino Garavani senza l’incarnato effetto ‘lampados’ o Dolly Parton prima dei massivi interventi di mastoplastica additiva? Assolutamente no, ça va sans dire. La notizia è questa: Sarah Jessica Parker, l’adorata e idolatrata Carrie di Sex and the city, dovrà rinunciare ai tacchi alti. Colpa dell’‘uso’ sconsiderato di stiletti, plateau e sandali gioiello che le hanno provocato danni permanenti ai piedi. Sembra una boutade, invece è tutto vero.

REGINA DI GLAMOUR. Nell’immaginario collettivo, la Parker ondeggia su e giù per New York senza mai rinunciare ad outif impeccabili e soprattutto a tacchi affilati e vertiginosi. “Per una decina di anni ho letteralmente corso sui tacchi, li ho indossati sul set per 18 ore al giorno senza mai toglierli”. Ma dopo sei serie di Sex and the city (e due film tratti dal telefilm), qualcosa è andato storto. E’ lei stessa a raccontarlo al magazine del sito Net-a-porter, raccontando quello che le è capitato mentre girava il film Ma come fa a far tutto. “Il mio personaggio non poteva permettersi calzature di lusso, quindi ho usato scarpe 'da supermarket'. La suola di queste scarpe non è in pelle, ma in plastica e così sono scivolata un paio di volte procurandomi una distorsione alla caviglia”. Così, quando è andata dal medico per una serie di controlli a seguito dell’incidente, ha scoperto che “si era formato un osso dove non doveva esserci”.

TENDENZA BALLERINA. Dopo anni passati su tacchi altissimi (anche per ovviare alla statura) e aver fatto conoscere – e imposto - alle fashioniste di tutto il mondo marchi come Jimmy Choo e Manolo Blahnik, ora la Parker rischia di dover indossare soprattutto ballerine e scarpe comode. Detta così, ha il sapore di un’ironica legge del contrappasso, eppure i danni sono permanenti e dunque l’attrice dovrà evitare zeppe, sandali e affini. Resisterà alla tentazione? Difficile crederlo.

© Riproduzione Riservata

Commenti