Gossip

Sara Tommasi: mi sento meglio, ora cambio vita perché non voglio fare la fine di Amy Winehouse

L'ex showgirl: "Non mangiavo più, ero quasi anoressica. In clinica hanno curato la mia depressione. Ora va bene, non mi drogherò più". Poi l'annuncio: "Farò un calendario sexy"

– Credits: (Olycom)

"Ho finito la terapia oggi, mi sento molto meglio". Sara Tommasi parla al telefono con voce fioca: sta uscendo dal periodo più brutto della sua vita, ma sembra intenzionata a riscattarsi "perché non voglio fare la fine Amy Winehouse" dice con moto di orgoglio. Il peso del suo passato è grande: il film porno, la droga, le polemiche, i suoi spogliarelli pubblici e le dichiarazioni assurde contro personaggi del mondo dello spettacolo, ma anche della politica. Vuole mettere tutto questo alle spalle e il primo aiuto gliel'ha offerto la famiglia, costringendola un mese fa a sottoporsi al trattamento sanitario obbligatorio a causa dei suoi disturbi.

"Sono stata nella clinica Santa Maria Pia a Roma e mi hanno somministrato dei psicofarmaci per la mia depressione. Quando sono entrata - racconta la Tommasi - non riuscivo più a mangiare, non potevo nemmeno guardare il cibo, lo rifiutavo e mi ero molto dimagrita. In ospedale invece ho ripreso a mangiare e a mettere su qualche chilo. Ora ho ripreso le mie forme, ma non solo, ho forza, grinta".

E le droghe? Alla domanda l'ex showgirl tentenna ma poi giura: "Non mi drogavo, cioè, qualche volta l'ho fatto ma non lo farò più. Voglio tornare a vivere. Non voglio fare la fine di Amy Winehouse". Tornare a vivere significa anche per la Tommasi tornare al lavoro seriamente: "Ora mi prenderò un periodo di riposo ma ho già in progetto un calendario sexy. Sexy e non di più" spiega parlando poi di Medugorje: "Il prete che mi assiste mi ha consigliato di tornarci e a breve lo farò".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti