Royal baby in arrivo: ecco perché si sogna

Il pargolo si sta facendo aspettare come a suo tempo fece William che per nascere ci mise ben 16 ore. E mentre Carlo e Camilla restano a York in visita ufficiale, sono in tanti a ricordare la scomparsa Diana - Il travaglio è cominciato - Gli scatti più belli della gravidanza di Kate - #royalbaby: l'attesa corre sui social

L'ingresso della Lindo Wing dove sono tutti in trepidante attesa del messo che annuncerà la nascita dell'erede al trono

Alessia Sironi

-

Una famiglia reale moderna, quella di William e Kate, all'interno di una grande dinastia dalle tradizioni difficili da sradicare. E a contribuire a questo svecchiamento è stata senza ombra di dubbio l'ormai ex miss Middleton: accanto a lei un grande affetto dovuto soprattutto alla sua semplicità e al suo essere stata così paziente da aspettare il principe William per quasi dieci anni.

E nei corridoi di Palazzo, dove sono tutti in trepidante attesa del nascituro, stanno già parlando di waity-baby, facendo riferimento ai lunghi anni di attesa in cui waity-katie era semplicemente colei che restava in attesa del suo principe sena però nessuna certezza: la stessa sorte tocca ora ai sudditi in attesa di un royal baby che si fa un po' desiderare. 

Fermate ormai tutte le scommesse - che sono state sospese naturalmente non appena Kate ha varcato la soglia del St. Mary Hospital - i bookmaker aspettano solamente di consegnare le vincite. Va sottolineato inoltre come gli inglesi si aspettino in questi momenti l'annuncio della nascita di Alexandra o George, tipici nomi della tradizione britannica, e in tanti sperano che la duchessa partorisca dopo la mezzanotte perché hanno puntato sul segno zodiacale Leone (mentre se nascesse prima sarebbe invece un Cancro).

In queste ore in cui tutto il mondo, o quasi, sta con il fiato sospeso per il tanto atteso annuncio della nascita dell'erede al trono, tanti i riferimenti anche alla principessa Diana, rimasta nei cuori di tutti. La coppia William-Kate piace anche per questo motivo, assicurano gli esperti: William incarna quello che da sempre è nell'immaginario collettivo come il principe azzurro, anche perché si porta appresso quella grazia e quel favore pubblico tipico della principessa scomparsa tragicamente. E Kate? Lei si è semplicemente dimostrata la moglie perfetta dell'erede al trono: sensibile, semplice, discreta, ma allo stesso tempo forte e determinata a raggiungere i suoi obiettivi. 

Il testimone passa quindi da una presenza anticonformista come è stata a suo tempo Diana, la prima a volere non solo un parto in ospedale, ma anche il marito al proprio fianco, a Catherine, la borghese che ha sposato il suo principe. 

E mentre il principe di Galles insieme a sua moglie Camilla non si sono scomposti alla notizia della nuora in ospedale, ma hanno continuato il loro viaggio ufficiale a York tanto da suscitare qualche polemica, il Primo Ministro Cameron si è detto invece entusiasta dell'arrivo di un altro membro all'interno della Famiglia più amata del Regno Unito. E' stato anche merito suo se, lo scorso ottobre, con un pronto cambiamento della Legge Salica, è stato stabilito che il figlio di William e Kate potrà regnare che sia maschio o femmina. 

Intanto tanti sudditi e moltissima gente è arrivata da tutte le parti del mondo, soprattutto dai Paesi del Commonwealth, ad aspettare di fronte al Lindo Wing, l'ala privata del St. Mary Hospital, l'annuncio da parte del portavoce della Famiglia Reale, scortato per l'occasione da due agenti di Scotland Yard, del baby erede. 

© Riproduzione Riservata

Commenti