Paparazzi e curiosi attendono il Baby Royal

E' iniziato il lento pellegrinaggio davanti al St Mary Hospital per la nascita dell'erede al trono

Uno dei post it satirici appesi sulla postazione media davanti al St. Mary Hospital (Credits: Gettyimages)

Fotografi, cameraman, giornalisti, parabole che provengono da ogni angolo del globo. In attesa delle Reali doglie di Kate Middleton il campo di battaglia mediatico davanti al St Mary Hospital di Londra ha già dispiegato le sue truppe.

Mancano pochi giorni alla nascita del Baby Royal e i media non possono certo farsi trovare impreparati; così un piccolo plotone di uomini e donne con un cartellino al collo che recita Press sta accovacciato davanti all'ingresso dell'ospedale trascorrendo infinite ore ad aspettare la lieta novella.

Attesa lunga e sostanzialmente inutile dato che di sicuro Kate non entrerà dalla porta principale per farsi immortalare in preda ai più atroci dolori che essere umano possa sopportare, tantomeno William mostrerà dalla finestra il fagottino in stile "Re Leone".

Così però funziona la girandola della stampa e tra il serio e il faceto gli addetti ai lavori aspettano di scattare la foto che mai arriverà.

Per ingannare il tempo si dilettano ad attaccare in ogni dove post it very british da mostrare a turisti e curiosi che, in un lento e continuo pellegrinaggio, fanno visita all'Ospedale che darà i natali al piccolo Principe.

E così si trovano bigliettini di ogni tipo come quello che dice: "Non date da mangiare ai fotografi", oppure "scaletta approvata dalla famiglia Reale" e "metteremo all'asta questo sgabellino dopo il parto".

Un modo come un altro per far passare questi giorni di mezza estate londinese con la speranza che il Real Bebè nasca il prima possibile e che tutti possano godersi il meritato riposo.

© Riproduzione Riservata

Commenti