Morgan, la rottura con Jessica finisce in Tribunale

La Mazzoli ha citato in giudizio il cantante per l'affidamento esclusivo di Lara, la loro bambina - Jessica: "Morgan ti lascio per amore di Lara"

Morgan (Credits: Gettyimages)

Barbara Pepi

-

E' iniziato in televisione, ad X Factor, ed è finito in Tribunale l'amore tra Morgan e Jessica Mazzoli. La cantante ha, infatti, citato il giudizio l'ex compagno e ha chiesto l'affidamento in modo esclusivo ed urgente (ex articolo 700) della loro figlioletta Lara, di soli 8 mesi.

L'artista maledetto della musica italiana, dopo il ricovero in clinica a Monza , è stato lasciato dalla Mazzoli che è tornata in Sardegna dai genitori con la bambina. Da allora, accusa l'ex concorrente di X Factor, Morgan non si è fatto mai più sentire.

Per questo ha fatto convocare il padre di sua figlia dai giudici del tribunale di Tempio.

"Si disinteressa non soltanto di me, ma anche della bimba – ha spiegato la ragazza al presidente del tribunale Gemma Cucca e ai giudici Riccardo Massera ed Elisabetta Carta –, al punto tale da non essersi fatto vivo da alcuni mesi". Morgan, col solito fare teatrale, ha replicato con una battuta infelice dicendo: "Non vengo a Olbia per non essere assediato dai mamuthones..."

I giudici hanno ammonito Morgan ricordando, tra l'altro, che sua figlia Lara ha fiere origini sarde.

"Una battuta più da X Factor che da aula di Tribunale" l'hanno bacchettato anche gli avvocati della Mazzoli. Morgan ha stigmatizzato dicendo che stava solo scherzando. 

Non è stata neppure apprezzata la poesia decadente che Marco Castoldi ha pronunciato all'ingresso in Aula e che ha subito fatto temere alla Corte l'assenza di interesse dell'uomo per la vicenda. 

Il cantante si sarebbe detto pronto a pagare un vitalizio a Jessica e Lara.

© Riproduzione Riservata

Commenti