Madonna, sexy boyscout in difesa della comunità gay

L'ex material girl ancora una volta in prima linea per la difesa dei diritti degli omosessuali

Madonna in versione boyscout (Credits: Gettyimages)

Andrea Lallo

-

Pantaloncini al ginocchio, cappello in testa e gagliardetti da autentica girl-scout. Madonna si è presentata con questo inusuale look sul palco dei "Glaad Awards" (i premi assegnati alle personalità particolarmente attive nella difesa dei diritti gay ). Un gesto volutamente provocatorio quello scelto dall'ex material girl per denunciare le regole dello statuto degli scout americani. L'associazione non permette, infatti, l'accesso alle persone dichiaratamente omosessuali: "Da ragazzina volevo diventare boy scout, ma non mi hanno accettata. Penso che sia una c...ta."

Madonna riesce a fare opinione anche quando non veste reggiseni a punta o canta l'amore libero e il suo gesto tanto ironico quanto forte ha fatto il giro del mondo. In versione brava ragazza, Maddy, nel suo discorso, ha elencato le qualità che avrebbero potuto fare di lei un'ottima boy-scout: "So accendere un fuoco, so piantare una tenda e ho un ottimo senso dell'orientamento. Inoltre riesco a salvare i gattini intrappolati sugli alberi. Insomma, volevo fare qualcosa di buono per la comunità. Ma, cosa molto più importante, I know how to scout for boys (so come trovare i ragazzi). Penso quindi che avrei dovuto poter entrare nei boy scout e che l'associazione dovrebbe cambiare le sue stupide regole!"

"Molte persone non si trovano a loro agio con cose o persone che percepiscono come diverse da loro - ha continuato la popstar - Ma posso scommettere che se si prendessero del tempo per conoscerle e per andare oltre le apparenze, si accorgerebbero che non sono affatto diverse".

© Riproduzione Riservata

Commenti