Maddalena, da Livorno a Lady Gaga (a 21 anni)

La storia della studentessa toscana che lavora per la pop star, realizzando i disegni artistici del suo tour (e viene anche pagata)

Uno dei disegni realizzati da Maddalena Carrai, ispirati a Lady Gaga. Credits: Facebook.com

Eleonora Lorusso

-

Maddalena, 21 anni e una passione, quella per Lady Gaga, della quale è una grande fan. Ma soprattutto un talento, quello per il disegno, la pop art, il grafic design. Un sogno, quello di lavorare nel mondo dell'arte al servizio della pubblicità e della comunicazione creativa. Un sogno che è diventato realtà. Oggi Maddalena Carrai, studentessa livornese, non solo ha già lavorato per il suo "idolo", Lady Gaga, ma sta continuando a collaborare con lo staff della pop star. E per questo viene "persino" pagata.

La sua sembra una storia da fiaba, eppure è così vera da non sembrarlo, soprattutto se si pensa alla sua giovanissima età e a come tutto è iniziato: "Ho fatto il liceo sicentifico e sono autodidatta per quanto l'illustrazione e il fumetto" spiega Maddalena a Panorama.it. "Ho fatto uno stage in uno studio di Firenze poi, siccome sono una grandissima fan di Lady Gaga, ho postato i miei disegni su Littlemonsters (il social network della cantante con quasi 1 milione di utenti iscritti, NdR). Una volta l'art director di Lady Gaga mise un "like" sul mio lavoro. Allora le mandai una email per ringraziarla: non pensavo che mi avrebbe mai risposto, invece lo ha fatto, subito". Non solo, perchè Marla Weinhoff, membro proprio della Haus of Gaga, una factory che riunisce tutte le menti grafiche e creative che lavorano per la cantante, rispose a Maddalena, e le chiese di creare tavole e immagini che ritraessero Lady Gaga, per il tour Born This Way Ball, in programma qualche mese dopo. 

Maddalena ha inviato i suoi lavori, che sono piaciuti tanto da essere "ingaggiata": le è stato preparato un contratto e i suoi disegni di Gaga, a metà tra Klimt e Art Nouveau, fumetti e pop art, sono diventati pannelli di quattro metri per quattro, fulcro del villaggio dei fan di Lady Gaga per il tour programmato in Nord America. Alcuni lavori poi sono servizi per realizzare bandiere e altri oggetti per la Born brave Foundation, la fondazione dell'artista per sostenere i ragazzi in difficoltà.

E oggi? "Subito dopo questa prima esterienza, ho fatto un bel lavoro per m2o per il Salone del Mobile di Milano, lo scorso aprile, e un mio lavoro è stato parte di un evento online di Versus Versace. Collaboro inoltre con un brand che realizza t-shirt". Insomma, quella che era solo una passione è anche un lavoro, part-time per ora, dal momento che Maddalena continua a studiare. "I miei genitori inizialmente avrebbero voluto che continuassi con biotecnologie, perchè è una strada considerata più "sicura", ma vedendo quanta passione ho e che riconoscimento ha avuto il lavoro con Lady Gaga, mi stanno appoggiando".

Purtroppo lavorare in Italia in questo settore è molto difficile, anche se si ha talento, come nel caso di Maddalena. Il lavoro artistico giovanile è quasi esclusivamente gratis, ma non solo: "Vorrei rimanere qui, in Italia, ma so che per il lavoro che voglio fare è sicuramente impossibile. Penso di andare a Parigi e magari un giorno tornare". Per ora Maddalena sta finendo di studiare graphic design alla Libera Accademia di Belle Arti di Firenze, poi spera di realizzare il suo sogno: "Vorrei lavorare nel mondo della moda, ma adoro anche quello dell'advertisement: mi piacerebbe molto specializzarmi diventando commercial artist, offrire servizi di arte per la pubblicità". L'art director di Miss Germanotta, intanto, continua non solo a rimenere in contatto con lei e offrire collaborazioni, ma anche aiuto: "Mi sta aiutando a entrare nel mondo del fashion illustration e advertisement, mi insegna cose utili per il mondo del lavoro" spiega ancora Maddalena.

Intanto, oltre ad aver ricevuto un biglietto omaggio per uno dei concerti del prossimo tour ARTPOP, la studentessa livornese lo ha già realizzato: quello di collaborare con Lady Gaga. 

© Riproduzione Riservata

Commenti