La Toya Jackson vede il fantasma del fratello Michael

E' solo l'ultimo tra gli avvistamenti dello spirito di Jacko

La Toya Jackson (Credits: Gettyimages)

Barbara Pepi

-

Il fantasma di Michael Jackson non trova pace. Da quando il re del pop è morto il 25 giugno del 2009 gli avvistamenti del suo presunto fantasma si susseguono. Le settimane successive alla morte si diceva che la sua ombra si aggirasse per il ranch Neverland, di proprietà di Micheal e l'ex moglie Lisa aveva chiesto aiuto ad una medium per evocare lo spirito del defunto marito. Inoltre nel tempo decine di mitomani ripetevano di aver avvistato qua e là un'ombra dalle fattezze della pop star.

Questa volta, però, a parlare della 'presenza' di Jacko è una fonte autorevole, la sorella La Toya. Nel corso di una sua intervista per la trasmissione televisiva Good Day New York, la donna – cantante nonché titolare di un’agenzia di comunicazione – ha dichiarato: "Una guardia del corpo mi ha detto di aver sentito qualcuno ballare tip tap. Michael lo faceva tutte le domeniche per due ore. Quando me l’ha detto gli ho risposto: “È uno scherzo”. Andiamo in quella stanza e non c’è nessuno. Soltanto tip tap. Il cane abbaia all’indirizzo della stanza di Michael, tutte le notti alla stessa ora. Il cane neanche sa di chi sia la stanza, l’uomo della sicurezza neanche. È strano. È una sensazione molto curiosa perché senti qualcosa di denso attorno a te o dietro a te. È una cosa che ti fa pensare. Non vedi niente, ma senti una presenza. È molto interessante perché è lì, è proprio lì."

Che si tratti di autosuggestione o di verità non è certo dato saperlo. C'è da dire che La Toya, alla quale sono stati affidati i tre figli di Michael dopo la morte del cantante, è finita proprio di recente nell'occhio del ciclone per la sua idea di fare un reality show che segua le gesta dei bambini di Jacko. Come se quei tre ragazzini non ne avessero già passate abbastanza!

© Riproduzione Riservata

Commenti