Katy Perry: "Ho perso la verginità in macchina"

La cantante si confessa a GQ e lo fa in maniera molto piccante

Katy Perry – Credits: Gettyimages

Barbara Pepi

-

"Ho perso la mia verginità all’età di 16 anni ascoltando su una Berlina Volvo del mio ex marito Russell Brand l'album Grace di Jeff Buckley".

Occhi blu, capelli neri e labbra rosso fuoco Katy Perry non ha remore nell'aprire il proprio cuore e i propri ricordi al microfono di GQ. La cantante - che compare in bikini nel servizio fotografico che le dedica il magazine - è un fiume in piena e ricorda la sua prima volta. E' stata con l'uomo che poi diventerà suo matito, quel latin lover di Russell Brand che colleziona fidanzate come fossero figurine di calciatori. E' stato in macchina e ascoltando l'indimenticabile Grace di Jeff Buckley.

Durante l'intervista la Biancaneve del pop parla anche del rapporto con il suo aspetto fisico e con la generosità delle sue forme che sono, a quanto pare, un dono di Dio. "Una notte mi sono sdraiata a letto - ha dichiarato - e ho pregato intensamente Dio implorando 'Fammi avere delle tette così grandi, tanto da non riuscire a vedere i miei piedi!'. All'età di 11 anni Dio ha risposto alle mie preghiere".

Proprio in segno di "gratitudine" con madre natura Katy non vuole niente a che fare con il chirurgo estetico. "Non ho mai avuto alcun intervento di chirurgia plastica - ha spiegato -  Non sul naso, non sul mento, non su una guancia, non su una tetta. Anche i miei slogan di auto - responsabilità vengono fuori dalla convinzione di non dover mai rivolgersi alla chirurgia".

Nonostante viva nel magnifico mondo della musica pop con tutte le sue sirene e tentazioni Katy Perry ha detto di non amare le droghe, in particolare di non essere fatta per l'erba. "L’erbaccia? - ha chiesto la cantante riferendosi alla marijuana -  Io non ne sono amica. Non posso usare quella roba. Sarei come in un angolo chiedendomi se sta cercando di uccidermi"

La ragazzona dagli occhi del colore del cielo parrebbe aver appreso qualcosa della lezione dei suoi genitori pastori che, però, la ritengono ancora la "figlia del diavolo".

© Riproduzione Riservata

Commenti