Barbara Massaro

-

Nella storia del Grande Fratello è di sicuro la coppia formata da Katia Pedrotti e Ascanio Pacelli la più longeva ed affiatata del piccolo schermo.

I due si sono conosciuti ed innamorati nel corso della quarta edizione del reality Mediaset e da allora non si sono mai lasciati.

Marito e moglie da 10 anni sono genitori di due bambini: Matilda che ha sei anni e Tancredi, nato l'anno scorso.

Proprio l'arrivo del secondo figlio aveva rischiato di minare l'idillio della coppia. "Abbiamo avuto una crisina" ha ammesso Katia nel salotto domenicale di Barbara D'Urso e ha poi aggiunto: "Siamo intelligenti e parliamo tantissimo. Ho fatto l'errore di tralasciare il mio ruolo di moglie per dedicarmi ai miei figli a 360 gradi. Ma bisogna tenere sempre acceso il fuoco della passione".


Ecco che allora Katia ha snocciolato il suo breviario per far funzionare un matrimonio: non permettere al marito di sbirciare mentre ci si fa belle, dormire in gepierre anche se fuori ci sono meno 15 e la sera, dopo aver messo a letto i bambini, guai ad appoggiarsi sul divano: meglio un po' di squat per mantenere i glutei tonici ad uso e consumo del maschio alfa bisognoso di tenere alto lo spirito predatorio.

Anche Ascanio ha aggiunto la sua dose di buon senso coniugale aggiungendo: "Un marito non potrà mai capire cosa prova una donna durante tutta la gravidanza il parto e dopo. Con Katia ne abbiamo parlato tanto e invece di cercare un'alternativa facile ho preferito recuperare il rapporto con mia moglie".

Applausi a scena aperta al vero uomo che non è andato a rimorchiare le ragazzine mentre la moglie - tra uno squat e l'altro - allattava il suo secondo genito.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Grande Fratello: chi vincerà la quattordicesima edizione?

A contendersi i 200 mila euro di montepremi saranno Federica, Alessandro, Manfredi, Simone e Kevin

Grande Fratello 14: Federica batte tutti, è lei la vincitrice

L'infermiera conquista il 56% del pubblico al televoto e incassa i 200 mila euro di montepremi finale

Commenti