"Si è arrivati al punto che la gente non mi saluta nemmeno, o non dice il mio nome, mi chiede subito una foto, quindi non mi riconosce come un essere umano", parola di Justin Bieber che ha deciso di dire basta ai selfie con le fan.

Justin, scatenando un putiferio, su Instagram ha scritto: "Se vi capita di trovarmi da qualche parte sappiate che non ho intenzione di scattare una foto con voi. Mi sono stancato di farmi scattare foto."

E ha poi detto: "Mi sento come un animale allo zoo, voglio essere in grado di mantenere la mia sanità mentale. Mi rendo conto che qualcuno sarà deluso e mi dispiace, ma io non devo a nessuno una foto. E le persone che dicono, 'ma ho comprato il tuo album' so che avete comprato il mio album e quindi? Comprando l’album avete avuto quello per cui avete pagato … UN ALBUM! Non c’è scritto da nessuna parte che siete autorizzati a chiedermi una foto ogni volta che mi vedete!".

Il divismo dell'idolo delle ragazzine non è passato inosservato e la rivolta delle believer non è tardata ad arrivare tanto che la pop star ha dovuto precisare: "Anni fa era impossibile scattare una foto in qualsiasi momento, non tutti erano avevano una macchina fotografica sempre sotto mano, mentre invece ora tutti hanno un telefono cellulare con fotocamera".

E ha poi aggiunto: "Voglio godermi la vita e non essere schiavo del mondo e delle loro richieste, di quello che pensano e che vogliono che faccia!! Mi piace il fatto di essere in grado di rendere felici le persone, ma se fossi veramente nella mia posizione allora potresti capire quanto è faticoso essere al mio posto. Ho intenzione di continuare a prendere le decisioni mi sembrano corrette per la mia la crescita e nessun essere umano potrà farmi sentire male per questo".

La mossa di Justin può essere un'arma a doppio taglio: l'inizio di una nuova controtendenza in fatto di selfie o una mossa suicida in termini di popolarità?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti