Londra: Justin Bieber espulso da un locale

La pop star non ha potuto festeggiare i suoi 19 anni come avrebbe voluto. Motivo: "Su di lui un odore di marijuana sospetto"

Justin Bieber (Credits: Gettyimages/Robyn Beck )

Andrea Lallo

-

"Il peggior compleanno della mia vita!" Non ha dubbi Justin Bieber che lo scorso primo di marzo ha festeggiato i suoi 19 anni... O per lo meno ci ha provato.

Il cantante, infatti, aveva prenotato un'intera area di un locale londinese, il London club Cirque du soir. La pop star si era presentata all'ingresso con la neo-fiamma, Ella-Paige Roberts Clarke e un gruppo di amici.

La sicurezza, però, non ha permesso loro di entrare. Alcuni membri della compagnia erano infatti ancora minorenni, compresa la fidanzata del festeggiato e non gli era consentito l'ingresso. Cosa ancora più grave l'intera combriccola emanava un forte odore di marijuana e i giovani erano visibilmente alterati: pop star o non pop star questo ha convinto i body guard ad allontanare il gruppo facendo sfumare la serata goliardica per il compleanno di Bieber.

Come una qualsiasi compagnia di adolescenti i giovani sono finiti a mangiare hamburger in un fast food per salutarsi dopo un paio d'ore. Il cantante è tornato a casa a bordo della sua Ferrari bianca molto nervoso e ha subito postato sul suo account Twitter: "Questo è stato il peggior compleanno della mia vita". Secondo alcuni se accanto a Justin ci fosse ancora stata la sua ex, Selena Gomez, tutto questo non sarebbe mai accaduto.

© Riproduzione Riservata

Commenti