Non è che la Signora Perri vada a scaricare cassette di frutta all'Ortomercato o a buttar solventi in un'industria chimica, ma nonostante Elisabetta Canalis abbia semplicemente firmato per essere testimonial di un noto marchio d'abbigliamento, sui social i soliti estremisti del network accusano la showgirl di essere tornata a lavoro troppo presto, ad un mese e mezzo dal parto della sua prima bimba.

Eli, via Instagram, condivide decine di foto della sua vita quotidiana spesa tra coccole a Skyler Eva, feste e, perchè no, shooting fotografici. Del resto lei quello è: una modella.

E se, a 36 anni e ad un mese dal parto è ancora più in forma e splendida di prima è giusto che si goda il successo e ciò che il lavoro le offre.

Del resto la Canalis pare essere come il buon vino e migliora con l'età. Mentre le normali puerpere di 40 giorni dalla nascita del bebè a stento riescono ad indossare tute xl, lavare i capelli e denti e parlare d'altro che non sia "Quando c'è la poppata" o "Il pannolino è sporco", lei sprizza gioia da tutti i pori, indossa shorts super sexy e non ha un briciolo di ciccia in più; con buona pace degli invidiosi, dei facinorosi e degli irriducibili sostenitori del fatto che una neo mamma non possa più avere tempo per se stessa.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti