David Duchovny: polemiche per lo spot filo-russo

L'attore si è prestato per la pubblicità di una birra, ma con una tempistica che fa discutere

– Credits: Foto da video

Barbara Pepi

-

Una tempistica davvero infelice quella che ha portato alla pubblicazione su Youtube dello spot pubblicitario di una nota birra russa, la Siberian Crown, che ha come protagonista David Duchovny, l'interprete, tra gli altri, di X-Files e Californication.

Dopo la morte di 300 civili colpevoli solo di essere a bordo del volo Malaysian MH17 abbattuto nei cieli ucraini, la popolarità della Russia è ai minimi storici e proprio ora Duchovny ha accettato di girare uno spot nel quale la domanda di fondo è: "Se fossi nato in Russia cosa avrei fatto nella vita?"

L'attore è figlio di un ebreo-ucraino e di una donna scozzese, ma è nato in America e lì ha sempre vissuto. La pubblicità gioca con le origini dell'uomo che si trova al centro di una serie di possibili altri mondi nei quali è astronauta, direttore del balletto di Mosca, giocatore di hockey e molto altro.

Una breve carrellata di luoghi comuni sull'essere russo che sarebbe anche gradevole se non fosse arrivato, con imbarazzante tempismo, proprio in questo momento storico. La presenza di  Duchovny nello spot ha fatto talmente scalpore che è stato necessario diffondere un comunicato stampa nel quale si specificava: "Sono fiero del mio retaggio russo, ucraino, scozzese e polacco, come sono fiero del retaggio americano americano. Ma essere fiero delle proprie origini non rappresenta una dichiarazione d'affiliazione politica nei confronti di un governo o di determinate politiche. Alla luce dei tragici eventi degli ultimi giorni, capisco il potenziale fraintendimento, ma spero che le persone capiscano la mia posizione".

 
© Riproduzione Riservata

Commenti