Gli ex? Si spiano su Facebook e Google
Gli ex? Si spiano su Facebook e Google
Società

Gli ex? Si spiano su Facebook e Google

Uno studio dimostra come la voglia di curiosare nella vita degli ex non finisce mai. Anzi, continua in Rete

Alzi la mano chi non l'ha mai fatto: collegarsi a internet e, magari a distanza di mesi se non di anni, provare a digitare due parole. Anzi, un nome e un cognome, ed esattamente quelli del proprio ex o della propria ex. A quanto pare la curiosità di "sbirciare" nella vita (attuale) di chi è stato compagno, fidanzato o marito è davvero tanta. Uno studio ha voluto "misurare" questo fenomeno e il risultato è chiaro: uno su quattro (il 24%) ha ammesso di spiare il partner che fu. 

Secondo i dati del sondaggio del Pew Internet Project , infatti, il fatto di avere collegamenti internet a portata di mano, su smartphone o tablet, ha reso ancora più difficile tagliare i ponti definitivamente col passato. Il 38% degli intervistati ha confessato di aver provato a scrivere il nome dell'ex sul motore di ricerca più famoso al mondo, Google, almeno una volta, mentre nel 2005, a fare quasto genere di ricerche era solo l'11%. Lo studio non tiene però conto dell'attività svolta su Facebook, per il semplice motivo che 8 anni fa il social blu non esisteva ancora. 

Oggi, che un profilo Fb non si nega pressocché a nessuno, 6 persone su 10 ha rivelato di usare abitualmente che questo canale per controllare foto attuali dei compagni o delle compagne di un tempo, magari chiedendo l'amicizia sotto mentite spoglie, per avere aggiornamenti e notifiche dalla bacheca dell'ex. Il sondaggio di Pew si riferisce al mondo americano, dove i social sono anche molto usati per cercare nuove "fiamme" o verificarne gusti, professioni e amicizie in Rete, come un vero sito di dating online. Ma i dati possono adattarsi molto bene anche alla realtà del Vecchio Continente.

Ecco allora che il 29% degli intervistati (ovvero un terzo degli oltre 2.200 volontari che si sono sottoposti alla ricerca) ha ammesso di aver cercato un contatto o di aver semplicemente "spiato" il profilo dell'aspirante nuovo compagno o fidanzato, prima di accettarne gli inviti a cena. Segno, insomma, dei tempi che cambiano e della tecnologia che ormai non ci lascia mai. Proprio come gli ex.  

Ti potrebbe piacere anche

I più letti