Giorgio Armani: "Basta alle pellicce animali"
Daniel Dal Zennaro /ANSA
Giorgio Armani: "Basta alle pellicce animali"
Società

Giorgio Armani: "Basta alle pellicce animali"

Storico stop dello stilista che dice: "Ormai esistono alternative più che valide"

A partire dalla collezione autunno inverno 2016 2017 tutti i prodotti delle collezioni Armani saranno Free Fur. La decisione dello stilista di dire basta alle pellicce animali è di quelle storiche anche se Re Giorgio non è il primo ad aver messo al bando le torture contro gli animali per nutrire l'industria del fashion.

Prima di Armani hanno detto Basta alle pellicce Stella McCartney, Hugo Boss, Tommy Hilfiger e Calvin Klein e le catene commerciali Zara, American Apparel, Bershka, H&M e ASOS

In accordo con la Fur Free Alliance Armani ha dichiarato: "Il progresso tecnologico raggiunto in questi anni  ci permette di avere a disposizione valide alternative che rendono inutile il ricorso a pratiche crudeli nei confronti degli animali. Proseguendo il processo virtuoso intrapreso da tempo, la mia azienda compie quindi oggi un passo importante a testimonianza della particolare attenzione verso le delicate problematiche relative alla salvaguardia e al rispetto dell'ambiente e del mondo animale".

Plauso dalla Lav che da tempo ha lanciato il progetto Animal Free Fashion perchè i brand di moda vengano valutati anche per la loro attenzione al non utilizzo di animali nei prodotti.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti