George Clooney
Jewel Samad/AFP/Getty Images
George Clooney
Società

George Clooney candidato sindaco a New York?

L'attore e la moglie (incinta) si sarebbero trasferiti nella grande mela con un chiaro progetto politico in testa

I tasselli che compongono il mosaico della vita di George Clooney iniziano a trovare la propria naturale collocazione. Dopo il matrimonio a sorpresa con l'avvocato libanese Amal Alamuddin e l'indiscrezione della gravidanza della Signora adesso pare che George abbia le carte in regola per iniziare la sua scalata politica vero obiettivo della vita del divo che sogna la Casa Bianca.

A quanto pare, infatti, George e Amal si sarebbero trasferiti a New York con l'idea di correre per la poltrona di primo cittadino della Grande Mela.

Nella corsa alla candidatura democratica potrebbe esserci anche Hillary Clinton fresca di delusione alle Presidenziali ed ex governatore dello stato di New York.

Riuscirà il fascinoso divo di Hollywood a lasciarsi alle spalle l'allure di scapolone sciupafemmine impenitente per trasformarsi in un candidato politico credibile?

I maligni sostengono che se ce l'ha fatta Trump davvero chiunque può diventare Presidente degli Stati Uniti d'America.

Getty Images
Anche Mr Clooney è molto generoso e impegnato nell'aiuto ai senza tetto, a chi soffre la fame nel mondo, ma non solo. Ha co-fondato la Not On Our Watch con gli amici Brad Pitt, Don Cheadle, Jerry Weintraub e Matt Damon, la cui missione è salvare e assistere l'umanità e proteggere i più deboli, gli emarginati e i maltrattati. Molte le campagne di sensibilizzazione per Africa, il Sud Sudan, il Congo e la Somalia. George Clooney sostiene anche Save The Children, Feeding America e Stand-Up to Cancer.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti