Gettyimages
Società

George Clooney: "Amal non potrei essere più orgoglioso di essere tuo marito"

Sul palco dei Golden Globe l'attore commuove la moglie con una dichiarazione d'altri tempi

"Qualunque sia stata l'alchimia che ci ha fatto incontrare, non potrei essere più orgoglioso di essere tuo marito"

Alzi la mano la donna che, almeno una volta nella vita, non ha sognato di sentirsi fare una simile dichiarazione d'amore dal proprio compagno. Ad alcune sarà di certo capitato e l'emozione sarà stata tanta. Non stupisce quindi "l'occhio umido" di Amal Alamuddin, in prima fila durante la cerimonia dei Golden Globe, accanto al marito George Clooney. 

L'attore è stato premiato con il Cecil B. DeMille, riconoscimento alla carriera assegnato dalla stampa estera a Hollywood e, durante il discorso di ringraziamento ha omaggiato la neo moglie con parole d'amore ed orgoglio. Incalzato dal presentatore ha detto, scherzando: "È una cosa umiliante, quando trovi qualcuno da amare. Ancor più se sei stato in attesa per tutta la vita e hai 53 anni".

Umiliante o no Amal ha completamente conquistato l'indomabile latin lover collezionista di fidanzate biennali e ora George è un uomo nuovo: "Ho avuto un buon anno e non mi riferisco solo alle recensioni ottenute per Monument Man" ha detto riferendosi al super matrimonio di Venezia e poi, apostrofando la moglie in prima persona, ha aggiunto: "Amal, qualunque sia stata l'alchimia che ci ha fatto incontrare, non potrei essere più orgoglioso di essere tuo marito".


Ti potrebbe piacere anche