Franco Battiato, concerto per pochi tra misticismo e ironia
Ph. Meschina
Franco Battiato, concerto per pochi tra misticismo e ironia
Società

Franco Battiato, concerto per pochi tra misticismo e ironia

Artisti, politici e volti noti hanno festeggiato così il terzo anno di Sky Arte

Non mancava davvero nessuno nel parterre dell'Hangar Bicocca. Da Stefano Boeri a Barbara D'Urso, da Luca Sofri e Daria Bignardi a Luna Berlusconi e Jonathan Kashanian, tutti hanno applaudito commossi il concerto più privato degli ultimi anni. Esserci, un privilegio per cinquecento ospiti.

Poeta musicista, Franco Battiato infatti, si è concesso al pubblico per onorare Sky Arte Hd che festeggiava il suo terzo compleanno. Un'ora intensa di misticismo, musica e parole del maestro, che a tratti commentava i suoi pezzi con aneddoti e inaspettata ironia. Concerto che presto fortunatamente sarà visibile a tutti anche sul canale Sky Arte Hd.

Settantenne, originario di Giarre, in Sicilia, Franco Battiato è restio a comparire in pubblico ma nella cornice unica delle Sette Torri di Kiefer si è lasciato andare a sorrisi complici con gli amici Caterina Caselli, Giovanni Allevi, Eugenio Finardi e Giuliano Sangiorgi dei Negramaro che, seduto in prima fila, è apparso commosso (e come lui molti altri) durante il pezzo La Cura. A fare gli onori di casa della serata, Roberto Pisoni direttore di Sky Arte.

Alcuni ospiti nel parterre del concerto

Ph. Meschina
Franco Battiato durante lo show all'Hangar Bicocca
Ti potrebbe piacere anche

I più letti