Francesco Facchinetti: "Alessia? E' il Valentino Rossi della tv"
Francesco Facchinetti: "Alessia? E' il Valentino Rossi della tv"
Società

Francesco Facchinetti: "Alessia? E' il Valentino Rossi della tv"

Il papà della piccola Mia parla del rapporto con la Marcuzzi, ma ammette anche "Sono schiavo della tecnologia"

Non perde mai occasione di rivelare al mondo quanto sua figlia gli abbia cambiato la vita. E che con Alessia (Marcuzzi, ndr), la sua ex compagna sarà “per sempre”, perché come racconta a Panorama.it Francesco Facchinetti, “Una coppia deve pensare solo al bene dei figli e andare al di là dei dissapori. Mia ha la fortuna di avere due genitori intelligenti. Credo che io e Alessia stiamo procedendo nel verso giusto: poi un giorno sarà Mia a giudicarci”. Certo non deve essere semplice fare il papà a distanza visto che Facchinetti abita a Mariano Comense, in provincia di Como mentre la Marcuzzi vive a Roma. Ma Francesco cerca di starle vicino il più possibile e fa tutto ciò che un bravo papà farebbe con sua figlia: “La porto fuori, giochiamo insieme. E poi la proteggo perché è piccola”.

Francesco qualche tempo fa ci hai detto che ormai guardi solo la Tv estera. Significa che non stai seguendo neanche il Grande Fratello?

“Quello l’ho sempre guardato e continuerò a farlo, anche perché è un programma che mi incuriosisce moltissimo e poi, televisivamente parlando, Alessia è una fuoriclasse e possiede un carisma naturale che la rende unica. Per me Alessia è il Valentino Rossi della TV”.

E tu che ruolo ricopri oggi nella Tv?

“Io sono un adrenalinico per natura e perciò ogni tanto mi capita di sbagliare qualche colpo: probabilmente non sono riuscito a scindere le proposte belle da quelle meno belle ma le mie soddisfazioni me le sono prese: sono un vero e proprio fanatico della televisione e sono cresciuto con un genio del piccolo schermo come Giorgio Gori. Chissà, magari mi serve solo il giusto programma e la giusta squadra per ripartire”.

Intanto però fai numeri da capogiro in giro per l’Italia con le tue serate!

“Sì, va alla grande!”

E anche sui social network hai un seguito non indifferente. Che rapporto hai con i social?

“Bellissimo. Utilizzo i social per qualsiasi motivo e li uso come amplificatore della mia vita. Anche di quella privata. Inoltre una delle mie società cura esclusivamente progetti web native quindi ho con i social un rapporto fantastico ed estremo”.

Anche con la tecnologia in generale?

“Sono uno schiavo totale della tecnologia. Sono un malato cronico. Senza nessuna speranza di guarigione. Sono un’amante della tecnologia estrema perché io ho iniziato a utilizzare la domotica quasi 10 anni fa quando la gente si chiedeva ancora cosa fosse la domotica. Casa mia è totalmente gestibile a distanza ed è fantastico!”.

Quali sono le applicazioni di cui non puoi fare a meno?

“Utilizzo talmente tanto il mio iPhone che la batteria mi dura al massimo un ora e adesso sono in astinenza perché non trovo un caricatore!. Vedi che sono malato! A parte gli scherzi, se togliamo i classici social, tipo Twitter, Instagram, Facebook,  di cui sappiamo già di non poter fare a meno, poi ti citerei sicuramente Youcill, la nuova frontiera dei social network: non solo ci stai dentro, ma ti geocalizzi e vedi istantaneamente le persone che fanno parte della tua schiera d’amicizia così scopri cosa fanno, dove sono e con chi si trovano in un determinato momento. Dropbox è invece un programma che include un App che serve da contenitore per tutti i tuoi file, una sorta di hard disk in rete così non ti devi sempre portare appresso tutto. InstaCollage: nell’era di Instagram e del Selfie se posti solo una foto alla volta sei uno sfigato! E infine ICoyote l'applicazione più affidabile ed efficace che esista e che ti aiuta ad evitare traffico, Ztl e le multe per eccesso di velocità se ci sono in giro tutor o autovelox!”

Ti potrebbe piacere anche

I più letti