L'auto più amata? La Ford Mustang

Un sondaggio incorona la mitica pony car americana. Che l'anno prossimo arriverà anche in Italia

La Ford Mustang Mach 1 del 1969 – Credits: Ford Motor Company

Martino De Mori

-

Velocità, emozioni forti e una linea dal design immortale. È la Ford Mustang l'auto classica più desiderata: lo rivela un sondaggio condotto dal portale Autoscout24 fra 75mila utenti di sette paesi europei. Il gioiello Ford ha ottenuto il 37% delle preferenze, battendo per distacco la BMW M1 (20%) e il Maggiolino Volkswagen (11%).

Curioso, vien da dire, dato che la Mustang non è mai sbarcata nel vecchio continente. Si appresta a farlo nel 2014, quando la casa dell'ovale blu porterà nelle concessionarie un modello a 4 cilindri turbo, pensato appositamente per il nostro mercato. Secondo le indiscrezioni dovrebbe trattarsi di un 2.3 litri EcoBoost da 350 cavalli, con linee che riprendono il Kinetic design di Ford. È un ridimensionamento deciso rispetto ai modelli da 6 e 8 cilindri che circolano negli States, ma in questo modo Ford cerca di arrivare a un pubblico più ampio rispetto a quello dei super appassionati di nicchia. E poi c'è la crisi: più facile vendere auto dai consumi (relativamente) contenuti.

Nata nel 1964 come muscle car derivata dalla Falcon, la Mustang è uno dei modelli più venduti nella storia dell'industria automobilistica. Dal suo debutto ha accompagnato generazioni di americani lungo tutto il mezzo secolo successivo. Delle sei serie prodotte, quelle fra il 1964 e il 1973 sono considerate fra le auto-icona della storia degli Usa, ammiratissime anche nel resto del mondo grazie al cinema – in particolare a Bullit (1968), con protagonisti Steve McQueen e una GT 390 Fastback. Ma la Mustang ha fatto la sua figura anche nella serie Fast and Furious e in Grindhouse di Quentin Tarantino, con un infinito inseguimento mortale fra auto anni '70. E nemmeno i videogame hanno mancato di rendere omaggio alla pony car, che è comparsa in alcuni episodi di Need For Speed, Carmageddon, Grand Theft Auto e Gran Turismo.

Nella sua lunga storia, però, la Mustang ha conosciuto anche momenti bui: negli anni '80 le vendite calarono di molto, tanto che si pensò di interrompere la produzione. Il pubblico americano subissò la Ford di proteste e la Mustang continuò a vivere.

Ora l'attesa è alta, basti pensare che in Europa 500mila persone hanno scaricato la app per smartphone che permette di configurare l'auto. Così, a 50 anni dalla sua nascita, la vedremo finalmente rombare sulle nostre strade.

© Riproduzione Riservata

Commenti