Fenomeno Food Blogger. Tutto sulla moda della cucina in rete
(Ansa)
Fenomeno Food Blogger. Tutto sulla moda della cucina in rete
Società

Fenomeno Food Blogger. Tutto sulla moda della cucina in rete

C'è chi prepara primi piatti, chi ricette per intolleranti e chi suggerisce ristò-chic. E' il fenomeno pop del momento

Da fenomeno di nicchia a movimento ultra pop. La moda del food contamina in maniera esponenziale tutti i mezzi di comunicazione ma è sul web che dilaga in maniera esponenziale: non esiste un censimento preciso, ma si stima che solo in Italia ci siano oltre tremila blog dedicati al cibo.

Il segreto del successo? Cercare di distinguersi puntando su un tema – ricette low cost, ingredienti a km 0 o piatti a misura di bambino – e poi espandersi in maniera virale sui social network, vera cassa di risonanza dei food blog. Per qualcuno è solo una trasposizione 2.0 del vecchio ricettario della nonna, ma in fondo è molto di più: vetrina delle proprie abilità culinarie, voglia di comunicare, capacità di fondere passione e business.

Perché se per molti il food blogging è solo un hobby, per pochissimi si è trasformato in lavoro fatto di consulenze per le aziende, show cooking, corsi di cucina e pubblicazione di libri. Nel mare magnum dei food blog, Panorama.it ne ha scelti dieci tra i più curiosi e originali.

(www.ecocucina.org)

ECO CUCINA (Lisa Casali)

QUANDO E' NATO IL TUO BLOG? E’ nato del 2009 ma la sperimentazione è nata già diversi anni prima nella mia cucina. 

COSA TI HA SPINTO IN QUESTA AVVENTURA? Inizialmente frustrazione: avevo scritto un libro ma non riuscivo a trovare un editore interessato al manoscritto di quello che poi è diventato il mio primo libro, La cucina a impatto (quasi) zero.  

COS'E' PER TE LA CUCINA? Una passione-hobby che diventa sempre più un lavoro. Cucinare mi diverte e rilassa profondamente come se facessi meditazione. E' una delle cose che nella vita mi vengono meglio, anche se la mia è una cucina molto particolare. Le scelte alimentari, il modo di fare la spesa sono tasselli molto importanti del mio stile di vita.

QUAL E' IL TRATTO CHE CARATTERIZZA ECOCUCINA? E’ il mio manifesto, la dimostrazione che è possibile mangiare e fare scelte alimentari più sostenibili senza troppi sacrifici e rinunciare al gusto. Ridurre gli sprechi in cucina non è una cosa da massaie ma un must per chi vuole ridurre il proprio impatto ambientale e contribuire alla riduzione degli sprechi alimentari. Basta rispettare poche regole riportate in home page e chiunque può inviarmi la propria ricetta eco e vederla pubblicata sul blog.

SE ECOCUCINA FOSSE UN PIATTO, QUALE SAREBBE? La "vignarola lato b": materie prime vegetali, rigorosamente di stagione e possibilmente e bio, utilizzando anche delle parti meno nobili degli ingredienti. Un altro piatto che ben rappresenta Ecocucina sarebbe in alternativa una portata cucinata in lavastoviglie.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti