Fabrizio Corona, nuova vita partendo dai servizi sociali

L'ex re dei paparazzi non verrà affidato a una struttura specializzata ma dovrà concordare un programma di riabilitazione con le autorità

Fabrizio Corona

Fabrizio Corona ieri in tribunale – Credits: (Ansa)

Tommaso Taddei

-

Fabrizio Corona ringrazia la sua famiglia che gli è stata accanto ed esulta, dopo la decisione del giudice di affidarlo ai servizi sociali, facendogli così evitare il carcere. "Ieri - dice in un'intervista al sito Social Channel - quando ai microfoni dei giornalisti  dichiaravo di  essere cambiato, dicevo la verità. La libertà è il bene  primario di  ogni uomo, righerò dritto affinchè non mi venga nuovamente  privata. Prima dell’udienza ho detto che confidavo nella giustizia  italiana.  Avevo ragione. Ringrazio la magistratura".

Poi il pensiero al figlio, all'ex moglie Nina Moric (che era ieri in tribunale) e alla madre Gabriella: "Il risultato di quest’udienza non rende felice solo me. Ma  anche le persone  che mi sono state vicine negli ultimi tempi, che mi  hanno dimostrato  sinceramente il loro affetto, che hanno condiviso con  me tensione e  agitazione. Mia madre in primis. Vi confesso una cosa:  ieri, quando ho  letto il messaggio di mio figlio con scritto ‘sei  grande papà’ mi sono commosso. Ma oltre alla commozione, quelle parole genuine hanno  rappresentato una grande iniezione di coraggio e di fiducia. Ero più convinto di farcela e alla fine è stato così“.

Sembra che Corona, quindi, abbia iniziato una nuova vita. Non riparte certo da zero, soprattutto grazie agli affetti, ma non sarà in discesa il suo cammino: i servizi sociali saranno rigorosi nel controllare il suo stile di vita e le restrizioni da applicare. Da quello che trapela dagli ambienti giudiziari, Corona non sarà affidato ad una struttura specializzata ma dovrà sottostare comunque a libertà vigilata: dovrà rimanere in casa o in ufficio in certe ore della giornata, riceverà le visite di assistenti sociali e psicologi che lo seguiranno nel suo "recupero" e concorderà attività di utilità sociale con le autorità. Il pericolo-carcere è stato scampato ma ora deve rigare dritto.

© Riproduzione Riservata

Commenti