Expo 2015: gli appuntamenti da non perdere
Olycom
Expo 2015: gli appuntamenti da non perdere
Società

Expo 2015: gli appuntamenti da non perdere

Stand, spettacoli, progetti, laboratori per i più piccoli

Per tutta la durata dell'esposizione universale moltissimi gli eventi, spettacoli, laboratori e incontri per adulti e bambini Olycom

Expo Milano 2015 si propone di essere il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione. Dal 1° maggio e fino al 31 ottobre, Milano ospiterà infatti l'esposizione universale dal titolo "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita", dedicato al cibo e alla sostenibilità. Su una superficie di 1,1 milioni di metri quadrati si potranno trovare rappresentati oltre 140 Paesi e 3 organizzazioni (ONU, Unione europea e CERN). Sarà l'occasione per conoscere le eccellenze del settore agroalimentare e gastronomico di ogni Paese, assaggiare piatti, ma anche percorrere un "viaggio" fatto di tradizione e innovazione. Ecco quali sono i principali eventi, manifestazioni spettacoli e laboratori (per grandi e piccoli), che si potranno trovare a Expo 2015.

I 9 "cluster"

L'Expo 2015 è suddivisa in 9 cluster Olycom

I cluster sono una vera novità di Expo: per la prima volta, i padiglioni collettivi dei vari Paesi non sono raggruppati per aree geografiche, bensì per tematiche. I cluster a Expo 2015 sono 9: Riso - Abbondanza e sicurezza, Cacao e Cioccolato - Il cibo degli Dei, Caffè - L'energia delle idee, Frutta e Legumi, Il mondo delle spezie, Cereali e Tuberi - Vecchie e nuove colture, Bio-Mediterraneo - Salute, bellezza, armonia, Isole, mare e cibo, L'agricoltura e l'alimentazione delle zone aride. L'obiettivo è quello di creare uno spirito di condivisione, oltreché di scoperta.

L'ingresso a Expo: il Padiglione Zero

Nella foto il logo scelto per rappresentare l'Italia Olycom

Vera porta di accesso a Expo è il padiglione Zero, curato da Davide Rampello e progettato da Michele De Lucchi, che introduce all'esposizione universale, raccontando la storia dell'uomo, dalla sua comparsa sulla Terra, fino alle trasformazioni del paesaggio e all'evoluzione nell'approccio al cibo.

Arts & Foods alla Triennale

La mostra alla Triennale di Milano "Arts and Foods" Olycom

Quello alla Triennale è l'unico padiglione che si trova al di fuori del sito fieristico, ma nel cuore della città di Milano. Si tratta anche del primo padiglione inaugurato, l'8 aprile, in sincronia perfetta sulla tabella di marcia. Qui si trova la imponente mostra "Arts & Foods. Rituali dal 1851": qui si possono trovare splendide opere d'arte, di artisti che vanno da Monet a Andy Warhol, ma anche una ricca esposizione di macchinari e attrezzature, tutti inerenti il mondo del cibo, del nutrimento e del convivio, dal 1851 (anno della prima esposizione universale, a Londra) fino ai giorni nostri.

Lake Arena: spettacoli e concerti su plachi galleggianti

Nella foto Lake Arena Olycom

Uno dei posti da visitare assolutamente all'interno di Expo 2015 è Lake Arena: si tratta di un bacino d'acqua, circondato da gradinate, a loro volta circondate da un'enorme piazza di 28.000 metri quadri. A completare il sito ci sono 100 alberi disposti su tre file concentriche. Qui si trova anche l'Albero della Vita, che dà forma a giochi d'acqua, suoni e luci, mentre su palchi galleggianti di Lake Arena sono previsti spettacoli e concerti, ai quali possono assistere 3.000 spettatori seduti e 20.000 in totale.

ALLA VITA!: la magia del Cirque du Soleil

COLOGNE, GERMANY - MAY 12: The Cirque Du Soleil performs during their opening show on May 12 , 2010 in Cologne, Germany. (Photo by Stefan Menne/Getty Images)

All'Open Air Theater, uno spazio in grado di accogliere 11.000 visitatori su prato e gradinate e coperto da panelli solari, ospita dal 13 maggio al 30 agosto (da mercoledì a domenica alle 21.30) ALLA VITA!, lo spettacolo dedicato al cibo appositamente creato dagli artisti del Cirque Du Soleil. Si tratta di 14 atti nei quali c'è spazio per il teatro, la danza, la musica, ma anche il divertimento dei clown e trucchi per tutti i gusti.


McDonald's a fianco all'agricoltura italiana

Anche Mc Donald's sarà presente a Expo 2015 con un progetto a sostegno dei giovani agricoltori italiani Olycom

All'interno di Expo 2015 si trova anche "Fattore Futuro": si tratta di un progetto di McDonald's nato con lo scopo di sostenere gli agricoltori under 40 nello sviluppo delle proprie aziende e in particolare in progetti di innovazione e sostenibilità. Il colosso americano (con 36.000 ristoranti in 120 Paesi nel mondo) offre la possibilità a 20 giovani imprenditori del settore agricolo di entrare a far parte dei fornitori italiani di McDonald's per tre anni. Sette le filiere nelle quali i candidati devono essere attivi: carne bovina, carne avicola, pane, insalata, patate, frutta e latte.

In questo modo il progetto "Fattore Futuro" si sposa con gli obiettivi di Expo 2015, consolidando una collaborazione con le filiere agro-alimentari italiane, iniziata nel 2008 e che oggi vanta una quota di prodotti italiani di McDonald's dell'80%. A Expo 2015 non ci sarà solo un padiglione/ristorante del marchio globale, ma anche una vetrina per conoscere in modo più approfondito le filiere, nel nome del rispetti di valori come qualità e sicurezza alimentare.

...L'Expo dei bambini: Children Park

Molte le iniziative per i più piccoli al Children Park di Expo 2015. Nella foto il progetto del padiglione Italia Olycom

Expo non è solo un grande appuntamento per gli adulti, ma può essere un'occasione di scoperta anche per i più piccoli. Per loro è stato pensato il Children Park, un'area di gioco e scoperta. Curato da Sabina Cantarelli e sviluppato dal team di Reggio Children - Centro Internazionale per la difesa e la promozione dei diritti e delle potenzialità dei bambini e delle bambine, il Children Park è costituito da un percorso sensoriale, con attività di gioco, dal valore però anche stimolante. Il viaggio è accompagnato da un album, consegnato all’ingresso a ogni bambino, mentre all'interno è stato creato un "bosco" con otto installazioni che permettono di intrecciare il naturale e l'artificiale.

Cascina Triulza

A Expo 2015 spazio anche per Cascina Triulza, vero pezzo della storia rurale e agricola del territorio milanese Olycom

All'interno del sitpo fieristico c'è spazio anche per uno spazio totalmente rinnovato come la Cascina Triulza, un’antica costruzione rurale già presente all’interno dell'area. E' una celle cascine tipiche dell'hinterland milanese, che rappresenta anche un pezzo della storia rurale del territorio e delle sue origini contadine e agricole. Estesa su un’area di 7.900 metri quadri, la struttura è gestita, in collaborazione con Expo Milano 2015, dalla Fondazione Triulza, che riunisce numerose organizzazioni nazionali e internazionali, selezionate tramite un bando di gara. Nella Cascina Triulza si trova il Padiglione della Società Civile, che mostra il contributo di queste organizzazioni nell’affrontare i grandi problemi dell’umanità, valorizza e promuove buone pratiche sui temi dell’Esposizione Universale

The Waterstone: tra cultura, spettacoli ed economia

Olycom

Tra i primi spazi ad essere completati all'interno di Expo 2015 c'è The Waterstone, struttura di Intesa Sanpaolo, in grado di offrire un programma molto articolato di servizi alle imprese, ma anche alle famiglie. Ispirato ai principi della sostenibilità, l'edificio sarà luogo di incontri e relazioni. Nel campo artistico ci sarà spazio per il quadro di Boccioni "Officine di Porta Romana" del 1909, proveniente dalle Gallerie d'Italia, a "Orizzonti in movimento" di Studio Azzurro, ossia dei viaggi digitali in scenari italiani, nei quali i visitatori potranno "entrare" con un semplice gesto della mano.

Sul fronte musicale la Scala di Milano sarà presente con gli allievi dell'accademia, mentre il Regio di Torino offrirà il meglio delle arie italiane e il San Carlo di Napoli si dedicherà all'Operetta.

Ma ci sarà spazio anche per i teatri Parenti (con Albertazzi, Gioele Dix e Filippo Timi), mentre il Piccolo proporrà una rilettura delle più belle pagine della storia della letteratura, interpretate tra gli altri da Popolizio, Albanese e Curino. Per gli amanti del cinema molte saranno le anteprime del Torino Film Festival, mentre il Fai, il Fondo per l'Ambiente, organizzerà una serie di conferenze sulla sostenibilità con scienziati di fama tra gli ospiti.

Non saranno dimenticati i bambini, per i quali il Teatro dei Bambini e il Museo del Risparmio di Torino offriranno spettacoli e organizzeranno laboratori ad hoc.

Infine, particolare attenzione è riservata anche all'economia e al lavoro: al primo piano sarà organizzata "Ecco la mia impresa", un'occasione per 400 aziende del tessile italiano per farsi conoscere. Imprenditori e produttori simbolo di eccellenze italiane nel mondo potranno raccontare la propria storia e tra loro ci saranno nomi come Azimut (yacht), Pedon (le lenticchie) e Polli (sott'oli e sott'aceti).

Ti potrebbe piacere anche

I più letti