Ciglia d’oro, uno sguardo da 24 carati

Per le fashion victim sono le ciglia finte in oro puro e cheratina il must dell’estate

Foto Ufficio Stampa Kre-at-Beauty

Belle sono belle, fanno pure “pendant” con eventuali gioielli, borse, cinte e scarpe dorate.

Sono le nuove ciglia finte appena presentate dal grande magazzino di lusso Barneys di New York. Dimenticate però tutte quelle che avete indossato fino ad ora, composte al massimo da fibre sintetiche o peli d castoro.

Le golden eyelashes sono fatte da sottilissimi fili d’oro sovrapposti ad altrettanti di cheratina, per uno sguardo da bondgirl versione Goldfinger. Sono state definite dagli esperti di stile “un malizioso incontro tra lusso e arte”, accessori ispirati “al tramonto del solstizio di primavera, quando la luce è al massimo della sua potenza”.

L’unico neo di questi “oggetti del desiderio” è il prezzo: 295 dollari, pari a circa 225 euro. Un piccolo capitale, se si pensa che le tutte le ciglia finte, anche se si conservano con particolare cura, si rovinano già dopo tre, quattro applicazioni.

C’è poi il rischio che se ne perda una, magari durante una serata di danze sfrenate o “incontri ravvicinati”. Per le fashioniste più incallite, quelle che hanno fatto la fila per ore il giorno della presentazione fuori dal negozio di Madison Avenue, è un rischio che si può correre per un paio di ciglia esclusive come queste.

Nonostante il costo, sono richiestissime dai truccatori di tutto il mondo, soprattutto quelli che curano il look delle star della musica e della tv.

L’azienda che le produce, la Kre-at Beauty, visto il successo, sta per lanciarne sul mercato una versione ancora più lussuosa: ciglia lunghissime di cheratina ornate all’attaccatura da una fila di piccoli brillanti veri. “Per ogni donna che vuole sentirsi una diva” ha detto la fondatrice dell’azienda Taylor Babayan.

Anche in questo caso il prezzo non è per tutte le tasche: 1350 dollari, pari a poco più di mille euro. Chi sarà la prima, famosa o meno, a provare queste “diamods eyelashes”? Chiunque sia, sarà bene che quel giorno le indossi in un luogo chiuso, poco affollato, lontana da qualsiasi folata di vento

© Riproduzione Riservata

Commenti