Calendari 2014: Marika Fruscio

La showgirl a Panorama.it dichiara: "La donna tra le mura domestiche tira fuori il meglio di sè" - Il backstage  

Barbara Pepi

-
 

"La donna tra le quattro mura di casa riesce ad essere se stessa e va alla ricerca delle sue espressioni migliori: davanti ad uno specchio, truccandosi, rilassandosi su un balcone in estrema solitudine". Parola di Marika Fruscio, regina del calendario realizzato da Bruno Oliviero per il 2014 dal titolo "Il cielo in una stanza". Una visione intima e "casalinga" della bellezza giunonica di Marika che, dopo aver svestito i panni di corteggiatrice di Uomini e Donne, ora è un'apprezzata opinionista sportiva.

Morbida e sensuale la splendida trentaquattrenne dichiara: "Io incarno la donna di oggi, in cerca di sicurezze e realizzazioni personali. Ho un corpo esplosivo, diverso dalla massa: molto anni 80. Forse son nata in un epoca sbagliata, ma mi rendo conto che è proprio il mio corpo a far ancora sognare milioni e milioni di uomini".

I dodici scatti ritraggono la Fruscio in altrettanti ambienti domestici dove Marika giura che le donne diano il meglio di sè. "La donna cerca la perfezione in casa per poi uscire ed affrontare una società ed è estremamente esigente. E' proprio questo il tema del mio capolavoro firmato Bruno Oliviero".

Posare per l'obbiettivo di Oliviero, per l'ex corteggiatrice, è stata un'esperienza formativa perchè, spiega la showgirl: "Dedichi corpo e soprattutto anima in ogni scatto che viene realizzato. L'obbiettivo deve saper captare il tuo stato d animo e le tue emozioni. Si è consapevoli che gli scatti devono arrivare al cuore della gente e colpire l attenzione. Nella foto non si parla e l'immagine deve esprimere ciò che si ha dentro: io son una maestra in questo! So colloquiare senza parole con la macchina fotografica. Lei mi capisce al volo e mi ruba l'espressione più bella che il mio viso riesce a regalare. La donna è un mondo misterioso, a volte contorto: ma una bella donna di fronte ad un obbiettivo sa tirare fuori gli artigli"

E alle altre donne Marika consiglia: "Non seguite stupidi modelli di perfezione imposti dalla società, perchè "il modello" migliore resta la nostra personalità".

© Riproduzione Riservata

Commenti