Bill Cosby: "Pagavo il silenzio delle donne"
Gettyimages
Bill Cosby: "Pagavo il silenzio delle donne"
Società

Bill Cosby: "Pagavo il silenzio delle donne"

Il New York Times ha pubblicato in esclusiva la deposizione giurata dell'attore sullo stupro-gate

Già 10 anni fa Bill Cosby aveva ammesso in tribunale di aver prima drogato e poi stuprato - almeno -una donna. Si trattava di Andrea Constand, ex dipendente della Temple University che lo denunciò per averla, appunto, drogata e poi violentata. 

Dieci anni di muro del silenzio che adesso sta finalmente crollando. L'ultimo, in ordine di tempo, a sbattere in faccia all'ex attore più amato degli anni '80, la sua meschinità è stato il New York Times che ha pubblicato, in esclusiva, stralci della deposizione giurata di Bill Cosby datata 2005. 

L'interrogatorio era avvenuto a Philadelphia e in quell'occasione Cosby si era vantato delle sue conquiste; aveva dichiarato di essere piuttosto bravo con le donne e aveva ammesso di aver somministrato alla Constand, modella aspirante attrice o giornalista, una dose massiccia di Benadryl per rilassarla. Lei, dopo, lo aveva "Soddisfatto sul divano con una lozione". Nessun rapporto completo, però "Perchè se no dopo le ragazze si innamoravano".

Cosby, infatti, ritiene "Di essere molto bravo ad interpretare i desideri delle donne". Andrea, dopo l'episodio, aveva raccontato tutto alla madre che si era recata dall'attore infuriata e lui, per tutta risposta, aveva detto alla donna "Si faccia anche raccontare dell'orgasmo che ha avuto suo figlia".

Non solo: a quanto pare Cosby aveva l'abitudine di pagare il silenzio delle sue vittime mantenedole o staccando assegni per le Università più prestigiose d'America. Il castello di silenzio e omertà costruito intorno al mito dell'attore sta, però, crollando e persino Obama è entrato nel merito asserendo: "In genere non commento i casi giudiziari aperti, che possono ancora avere sviluppi penali o civili. Però una cosa è chiara: se dai droghe a donne, o uomini, e poi hai con loro rapporti sessuali non consensuali, si tratta di stupro".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti