Alcuni dei Tweet e meme subiti da Barron Trump
Twitter
Alcuni dei Tweet e meme subiti da Barron Trump
Società

Barron Trump attaccato dai social, lo difende Chelsea Clinton

Il figlio minore del Presidente nel mirino degli stessi democratici che combattono per diritti egualitari e libertà

"Lasciatelo in pace, è solo un bambino" parola di Chelsea Clinton, unica figlia di Bill e Hillary Clinton che difende Barron Trump, figlio minore del Presidente USA e bersaglio del momento della cattiveria social.

Oggi Chelsea Clinton ha 36 anni, ma quando entrò alla Casa Bianca come First Daughter ne aveva 12, portava l'apparecchio, i suoi ricci non conoscevano il parrucchiere e i segni dell'acne giovanile iniziavano a vedersi sulla pelle.

Nel 1993, però, non esistevano ancora gli smarthone, Twitter, Facebook o Youtube e la cattiveria gratuita della gente circa l'estetica della piccola Clinton era rimasta tra le mura domestiche, nei bar o per strada.

Ora le cose sono cambiate e i leoni da tastiera esercitano l'accanimento social anche contro un bambino di 10 anni come Barron Trump.

Lo hanno definito autistico, tonto, ritardato, degno erede del detestato tycoon che ora è l'uomo più potente al mondo. Tra Youtube e Twitter spopolano decine di meme, tweet, commenti e didascalie che uniscono ignoranza a cattiveria, stupidità a mancanza di rispetto per un bambino.

Non si tratta solo di gente comune, ma anche di personaggi noti come una delle autrici del Saturday Night Live Katie Rich che ha condiviso un tweet (poi rimosso) su Barron che le è costato il posto di lavoro. "Barron will be this country's first homeschool shooter" ha ironizzato la donna che è stata sospesa a tempo indeterminato dal suo incarico. Lo sguardo assente e l'indifferenza di Barron secondo la Rich sarebbero colpa dell'educazione casalinga in clima Trump subita dal ragazzino. In realtà il bambino frequenta la scuola a New York e proprio per questo Melania non si trasferirà subito a Washington.

Anche l'attrice di The Modern Family Julie Bowen nel corso della cerimonia d'insediamento ha postato diverse foto del ragazzino corredate da commenti ironici e fuori luogo.

Per fortuna a fronte dei tanti commentatori affetti da emorragia linguistica disfunzionale ci sono centinaia di utenti che difendono Barron e il suo diritto a essere un bambino fuori o dentro dalla Casa Bianca con pregi e difetti e paragonare i bimbi tra di loro (come sta avvenendo nel caso di Barron nei confronti di Sasha e Manlia Obama) è stupido e ignorante.

C'è poi chi sottolinea come gli attacchi al piccolo Trump arrivino da quell'elettorato liberal e democratico che proprio della parità dei diritti ne fa vanto e orgoglio e che marcia per matrimoni gay, equi stipendi tra uomini e donne, diritto all'assistenza sanitaria gratuita e poi prende in giro un bambino di 10 anni che di certo non ha scelto la vita e l'esposizione mediatica che sta vivendo.

Twitter
Alcuni dei Tweet e meme subiti da Barron Trump
Ti potrebbe piacere anche

I più letti