Audi Chef's Cup, i top chef tra alta cucina e divertimento
(Ufficio Stampa)
Audi Chef's Cup, i top chef tra alta cucina e divertimento
Società

Audi Chef's Cup, i top chef tra alta cucina e divertimento

Sport, charity e cene in quota: ottanta star mondiali dei fornelli in Alta Badia fino al 24 gennaio

Alta cucina, gare di sci e charity. Va in scena fino a 24 gennaio l’Audi Chef’s Cup, ospitata per il nono anno consecutivo in Alta Val Badia. Evento cult per gli appassionati di enogastronomi, è l’appuntamento immancabile per scoprire le tendenze internazionali del food, complici gli 80 top chef da tutto il mondo si ritrovano per l’occasione. Sei giorni ad alto tasso di divertimento, grande cucina, sport e mondanità che vi raccontiamo in questi scatti.

(Foto Meschina)

SCABIN E CO. Ma non mancano ovviamente le star italiane dei fornelli, da Enrico e Roberto Cerea del Ristorante Da Vittorio, passando per Andrea Berton (ristorante Berton, Milano), Antonio Guida (Il Pellicano, Porto Ercole), Gennaro Esposito (Torre del Saracino, Vico Equense), Pino Cuttaia (La Madia, Licata). A fare gli onori di casa Norbert Niederkofler del St. Hubertus, San Cassiano, qui con Davide Scabin del Combal.Zero di Rivoli, volto pop amatissimo dal grande pubblico anche grazie alla partecipazione come guest star alla Prova del cuoco.

I più letti