Società

Asia Argento e Max Gazzè: è nata una storia d'amore?

I due dopo una lunga conversazione via Twitter sono stati pizzicati mentre si scambiavano baci appassionati

Se lo scambio di tweet e di messaggi d'amore poteva giocarsi sul registro del serio e faceto, dopo il bacio immortalato sulle pagine di Chi Asia Argento e Max Gazzè non possono più nascondersi.

I sospetti sull'amore tra il cantante e l'attrice circolavano in Rete già da un po' di tempo. "Va beh, ti amo, ok?" cinguettava qualche tempo fa Asia postando una foto di Max e lui rispondeva solerte con cuoricini e dichiarazioni a mezzo Twitter. Poteva essere un gioco tra due istrionici artisti, ma a quanto pare così non era. I due sono stati, infatti, pizzicati in un ristorante della Capitale e sono stati visti scambiarsi effusioni esplicite prima di salutarsi.

Asia, che a maggio si è separata dal marito Michele Civetta sposato nel 2008, pareva essersi riavvicinata all'ex marito Morgan, ma a quanto pare il loro "idillio" era solo musicale visto che i due avevano collaborato nell'ultimo progetto dell'Argento.

Max Gazzè, invece, da un paio d'anni è tornato single dopo la fine del matrimonio con Maria, sua moglie per 15 anni. Fino ad ora Gazzè ha fatto il padre single dei suoi tre figli, Bianca, Samuele ed Emily, ma con Asia la famiglia potrebbe allargarsi.

Gettyimages

Dopo la fine della relazione con Morgan Asia si è sposata, nel 2008 con rito civile ad Arezzo con il regista Michele Civetta. Il 15 settembre del 2008 è nato il loro primo figlio, Nicola. Neanche con Civetta, però, ha funzionato e due si sono separati lo scorso maggio. Sembra che, come detto da Asia in un'intervista, gli uomini abbiano paura di lei e che, specie sotto alle lenzuola, si sentano intimiditi ed insicuri. "Gli ultimi sei uomini con cui sono andata a letto - aveva dichiarato l'attrice qualche tempo fa a GQ - non ce l’hanno fatta a fare l’amore con me. Per non parlare del settimo che ha cercato di prendere il Viagra sotto i miei occhi. L’avesse fatto di nascosto, pazienza. Ma così, davanti a me, gli ho dovuto dire di lasciar perdere e l’ho dovuto spedire da dove era venuto. Credo che loro si aspettassero qualcos’altro, sai: il personaggio, quella che mi sono stancata di essere, sadomaso, lesbochic o come cavolo mi immaginavano. Sono stata me stessa e non bastava. Poi, loro hanno detto tutti la stessa frase, questa: "Io la prima volta non ci riesco mai". E tu non concedi una seconda chance? "No, grazie, per adesso sto ferma un giro, poi vediamo, magari incontro qualcuno che ci riesce una di queste notti".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti