Agli italiani piace confortevole: l'intimo preferito è lo slip

La mutandina classica batte la concorrenza di perizoma e culotte secondo un sondaggio di Ebay ed Eurisko

Modelle in lingerie

– Credits: (Olycom)

Era il 2000 quando Erin Brockovich, interpretata da Julia Roberts, porta il push-up sotto le luci dei riflettori; ora il reggiseno che esalta più che mai la femminilità è stato sdoganato, ma quando si parla di abbigliamento intimo, quali sono le abitudini degli italiani? eBay.it e GfK Eurisko hanno indagato non solo qual è il capo preferito, ma anche l’atteggiamento nei confronti di quello che spesso diventa un argomento tabù.

L’intimo risulta essere un elemento molto importante per i nostri connazionali: il 75% degli intervistati ha dichiarato infatti che, anche se non si vede, cosa si indossa sotto i vestiti conta molto per sentirsi a proprio agio. La percentuale aumenta all’80% si considera solo il campione femminile.

Sempre a proposito di donne, il capo che indossano maggiormente è lo slip, risultato al primo posto nel 70% dei casi, al secondo posto c’è il perizoma (11%), mentre al terzo la culotte (5%). Le italiane non perdono lo stile che le caratterizza neanche nell’intimo e hanno uno stereotipo ben preciso in cui si riconoscono: è quello di Nicole Kidman in Eyes Wide Shut con canottiera e slip sgambato (49%). Sorprendentemente al secondo posto c’è lo stile comodo di Bridget Jones e dei suoi mutandoni (20%), mentre solo al terzo lo stile sexy con perizoma, come Demi Moore in Striptease (11%).

Slip-da-donna_emb8.jpg

Nonostante la preferenza per gli indumenti comodi, non si perde di vista la perfezione anche nel look “nascosto”: il 54% delle italiane dichiara di indossare, infatti, mutande e reggiseno coordinati, soprattutto nella fascia d’età tra i 25 e i 34 anni, dove questa percentuale sale addirittura al 67%.

Anche gli uomini hanno espresso la loro prima preferenza per gli slip, indumento intimo preferito per il 55% degli intervistati. Sul secondo gradino del podio troviamo i boxer, sia nella loro forma più classica, sia i più attuali parigamba, con una percentuale del 22%. Lo stile di riferimento maschile? Quello scanzonato con le mutande bianche di un giovanissimo Tom Cruise in Risky Business (27%), seguito a ruota dal boxer attillato di Will Smith in Io Robot (26%), e a poca distanza gli slip colorati dei ragazzi di Gomorra (22%).

Guardando ad eBay.it, destinazione numero uno per lo shopping online che vanta quasi 8 milioni di visitatori unici al mese, al momento online ci sono oltre 504mila inserzioni dedicate all’abbigliamento intimo e grazie alla nuova pagina moda, lanciata in Italia il 5 luglio, sono raggruppate in un unico spazio che permette una navigazione più semplice ed immediata. Una nuova vetrina che dà accesso diretto ad un’ampia selezione di capi e accessori, mixando le offerte dell’ultima stagione con quelle vintage e con gli immancabili grandi brand.

Body_emb8.jpg

Su eBay.it nei primi sei mesi del 2012 è stato venduto un capo di abbigliamento intimo ogni 2,8 minuti – afferma Eleonora Gandini, portavoce di eBay.it – l’intimo fa parte della categoria dedicata all’abbigliamento e agli accessori, che rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è cresciuta del 12% e sta diventando sempre di più una categoria di riferimento per le fashion addicted online”.

Se da un lato l’intimo è un mondo a cui i nostri connazionali prestano parecchia attenzione, dall’altro, risulta anche creare un certo imbarazzo al 19% degli intervistati. Una soluzione perfetta, che toglie dall’imbarazzo, potrebbe essere, per il 51% del campione, l’acquisto online dei capi, che permette di rimanere anonimi e di acquistare con tutta la privacy possibile.

© Riproduzione Riservata

Commenti