5 miti (da sfatare) sull'infedeltà
Thinkstock
5 miti (da sfatare) sull'infedeltà
Società

5 miti (da sfatare) sull'infedeltà

Lo psichiatra americano Scott Haltzman ha eseguito una ricerca per spiegare la verità sul tradimento

Infedeltà: ripugna, alletta, spaventa. Spesso, pensando al tradimento, ci si convince di supposizioni in realtà fuorvianti e poco fondate. Scott Haltzman, prestigioso psichiatra e professore presso la Brown University, molto noto negli USA per i suoi studi sulle relazioni uomo-donna, ha tentato di sfatare alcuni miti riguardo questo fenomeno.
Ecco cinque delle credenze più radicate sull’adulterio.

Se non c’è stato sesso, non è tradimento
Il sesso non è per forza una componente indispensabile: a volte basta molto meno per essere infedeli. Per esempio, passare la serata a inviare sms intimi a un vecchio amico o a una collega non è un’attività neutra. Anche se a voi non sembra esserci nulla di male, il vostro partner non sarà della stessa idea (e voi non potrete biasimarlo).

Le avventure extramatrimoniali accadono perché ci sono dei problemi tra i coniugi
Se fosse davvero così, allora tutte le famiglie dovrebbero sperimentare sulla propria pelle una spiacevole storia di infedeltà. L’adulterio, in realtà, si verifica quando non si trovano le soluzioni ai problemi di coppia. Incontrare delle difficoltà è la normalità, non una giustificazione per comportarsi in modo scorretto.

Se tradisce una volta, tradirà sempre
Falso. Il più delle volte il tradimento si rivela una “caduta” occasionale, e raramente si concretizza in una relazione parallela vera e propria. Spesso a una scappatella una tantum segue la volontà di confessare il misfatto al partner (sensi di colpa?) per tentare di salvare e ridare nuovo slancio a un rapporto sentimentale un po’ indebolito.

Si tradisce con persone molto più giovani o molto più attraenti
E chi l’ha detto? Questo è solo uno stereotipo. In realtà, capita più spesso che si flirti con individui diversi da quelli a cui si è abituati: una ventata d’aria fresca nella banalità del quotidiano. Basti pensare all’attore Arnold Schwarzenegger che ha tradito la splendida moglie con la domestica (un classico) molto “in carne” e più anziana.

Tradimento? Accade perché lo si cerca
Bugia. Capita spesso il contrario: ci si avvicina a una persona, la si conosce senza mai fare “cattivi” pensieri, ci si abitua alla sua presenza e ci si inizia a sentire particolarmente a proprio agio in sua compagnia. Il problema è se poi non ci si riesce a trattenere dall’approccio fisico, cosa che sarebbe spontanea se solo si fosse single.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti