Società

I 10 itinerari per il camper da non perdere

Dagli Stati Uniti all'Australia, dalla Scozia all'Italia ecco 10 viaggi imperdibili per chi sceglie la vacanza in camper

Camper vacanza

Mark Perna

-

Chi sceglie il camper è un nomade moderno che alla vacanza stanziale preferisce la libertà di scegliere il luogo ideale dove fermarsi, al momento giusto, senza vincoli. Soste brevi perché il bello di questa esperienza «on the road» è l’andare, il viaggio che conta più della destinazione. Un fenomeno tutt’altro che di nicchia.
Secondo una recente indagine di Outdoor Foundation, sono quasi 15 milioni gli americani che ogni anno salgono a bordo dei loro Rv (Recreational vehicle: i camper, autocaravan) per andare in vacanza. E anche da noi c’è un boom: nel 2018 in Italia le immatricolazioni sono cresciute del 20,3 per cento rispetto all’anno precedente e addirittura del 78 per cento rispetto al 2014. Muoversi con il proprio veicolo attrezzato piace sempre di più, soprattutto ai millennials che da qualche anno stanno alimentando con forza questa tendenza. D’altra parte il sogno di scorrazzare con un camper sulle orme di avventure esilaranti come quelle celebrate in molti film americani, da Little Miss Sunshine a Mi presenti i tuoi?, o in serie tv come Breaking Bad, piace non solo ai ragazzi, ma anche a famiglie, single e comitive eterogenee.
Proprio negli Stati Uniti questo genere di esperienza si può vivere al meglio noleggiando motorhome giganteschi che non hanno nulla da invidiare ai migliori hotel di lusso. Il famoso Winnebago Adventurer, grande come un pullman granturismo, è in grado di ospitare comodamente da 5 a 7 persone, con un’ampia e spaziosa area giorno, cucina e addirittura doppi servizi. In rete si possono trovare diverse società specializzate per l’affitto di questi veicoli extralarge così come di quelli più gestibili; tra le migliori ci sono Motorhome-usa.com e Usarvrentals.com. Se invece avete sbancato il SuperEnalotto e pensate a un acquisto, c’è l’eccezionale Marchi Mobile eleMMent Palazzo Superior, il più lussuoso e costoso motorhome mai realizzato, uno scherzetto da 3 milioni di dollari. Per chi decide di muoversi in Italia o in Europa, comunque, il costo del noleggio dei camper non è per nulla esagerato, in media tra 50 e 60 euro al giorno. Due i siti di riferimento Campanda.it e Goboony.it, la comunità di privati che mettono a disposizione i propri veicoli.

10 ITINERARI DA SCOPRIRE IN CAMPER

1. USA
- da Seattle a San Diego

Un classico dell’«on the road» americano che attraversa il paese da nord a sud lungo la costa occidentale. Si parte dalla capitale dello stato di Washington, Seattle, per ammirare i panorami del Mount Rainier National Park, passando San Francisco con la valle dei vini e il Golden Gate Bridge. La strada costiera del Big Sur offre soste illimitato, fino alle spiagge dei surfisti di San Diego.

2. USA
- da Las Vegas al Grand Canyon

Quasi 500 chilometri per uno degli itinerari più iconici dell’America che inizia dalla leggendaria città del gioco d’azzardo. L’epicentro vitale del Nevada, fitto di eccentrici hotel, farà apprezzare ancor di più la maestosa natura del Grand Canyon. Ci sono diverse strade percorribili per giungere alle formazioni rocciose: la più famosa è nota come South Rim, ma quella a nord lungo le strade I-15 N, AZ-389 E e AZ-67 è un’autentica sorpresa. Meravigliosa.

3. USA
- da New York a Toronto

Anche solo come gita fuoriporta dalla Grande Mela, questo itinerario è facile, comodo e relativamente veloce. Lungo i circa 800 chilometri di strada si possono visitare le poco note Lucifer Falls nei pressi di Ithaca, degna antipazione alle più blasonate cascate del Niagara. Da lì si entra in territorio canadese, puntando dritto verso Toronto, capitale dell’Ontario, città dinamica, vivace e ricca di spazi verdi.

4. AUSTRALIA
- da Melbourne a Brisbane

Una vera avventura è quella che vivrà chi potrà percorrere la costa orientale dell’Australia con i suoi spazi immensi. Il punto di partenza è la frizzante Melbourne nello stato di Victoria, che lascerà il passo alle vedute di Green Cape. Lungo la rotta si può transitare dall’antico centro minerario di Central Tilba prima di arrivare a Sydney. Il tour finisce a Brisbane passando attraverso il Myall Lakes National Park

5. CILE
- da Santiago a Iquique

Si potrebbe percorrerla tutta, la mitica Panamericana che idealmente collega l’Alaska all’Argentina, ma ci vorrebbero mesi. Un’interessante alternativa è il tratto che va dalla capitale cilena alla cittadina marittima di Iquique sul golfo di Arica, itinerario tra i più suggestivi. I 1.750 chilometri che separano le due destinazioni offrono una grande varietà di scenari naturali, soprattutto i paesaggi andini di montagna. Estremi e affascinanti.

6.MONGOLIA
- da Ulan Bator al deserto del Gobi

Lungo la strada troverete solo una manciata di nomadi, mandrie di cavalli selvaggi, pecore e poco altro. Lo spettacolo è proprio questo, la possibilità di percorrere chilometri «off road» quasi in totale solitudine, lasciando che lo sguardo si perda all’orizzonte. Alla confusione della capitale Ulan Bator i cui echi si esauriscono ben presto, troverete il silenzio e la pace delle dune di sabbia del deserto del Gobi.

7. ISLANDA
- Golden Circle

È l’itinerario classico di chi sceglie l’Islanda come meta, un giro che costeggia tutta l’isola da nord a sud lungo la costa occidentale e orientale. Ma la vera avventura sarà quello di abbandonare la strada principale di circa 300 chilometri per scegliere di volta in volta una deviazione a piacimento. La sosta è consentita ovunque e trovare una pozza d’acqua calda per un bagno in solitudine non sarà un’impresa.

8. SCOZIA
- Costa del Nord

Qualcuno l’ha definita la Route 66 della Scozia, ma la North Coast 500 è molto diversa dalla piùcelebrata «strada» statunitense. Attraversando un percorso ricco di vegetazione lungo le Highlands, il percorso di 830 chilometri infila una serie di solitari castelli, città di pescatori e distillerie perdute nel nulla. Da non perdere il tortuoso passo di montagna di Bealach na Bà e John o’ Groats, l’ultima cittadina sulla terraferma.

9. FRANCIA
- da Parigi a Omaha Beach

Non è la capitale francese l’attrazione di questo itinerario ma la Normandia che si raggiunge con una serie di tappe di grande fascino e cultura come la bucolica Giverny, tanto cara all’impressionista Claude Monet, e Rouen, roccaforte di Giovanna d’Arco. Il percorso non dovrebbe mancare Honfleur e Caen prima di arrivare al cimitero americano di Omaha Beach, a pochi passi dalla spiaggia dello storico sbarco del 1944.

10. ITALIA
- da Lecco a Bolzano

Si parte dal ramo orientale del Lago di Como percorrendo la strada costiera fino a Colico, ottimo luogo di contemplazione. Si prosegue per Sondrio lungo la strada panoramica dei castelli. A Tirano si prende il treno per una gita a St. Moritz, si scende di nuovo in Italia per ammirare i paesaggi del ghiacciaio dell’Adamello per poi seguire la statale 42 in Val di Sole e arrivare a Bolzano, per una doverosa sosta gastronomica. n

I Costi

Quanto costa noleggiare un camper?
Anche l’avventura on the road ha un costo e viaggiare in camper potrebbe non essere così vantaggioso. Un itinerario di 7 giorni negli Stati Uniti, prendendo un veicolo in grado di ospitare comodamente 5 persone (tipo: motorhome C 22-24 Road Bear) ha infatti un costo indicativo a partire da 1.200 euro, ovvero 35 euro a testa al giorno. Attenzione però che
al prezzo del mero noleggio è necessario aggiungere quello delle assicurazioni, non meno di 25 euro al giorno, e quello dei chilometri da percorrere. L’aggiunta dell’opzione del noleggio senza limiti di chilometraggio costa 850 euro, a cui poi va calcolato il costo di carburante, ovvero una media di 30 litri per 100 chilometri (circa 20 euro). Alla fine solo per il noleggio e per muovere il camper si spende quindi quasi il doppio, circa 65 euro a testa. A questo budget bisogna però aggiungere la cambusa, il costo del carburante e eventuali soste in aree attrezzate (20/25 euro a notte). In Europa i costi sono più bassi, circa 120 euro al giorno tutto incluso in alta stagione. Per spendere meno si può scegliere di viaggiare in 7, la differenza infatti tra un camper con 5 posti e uno più capiente è minima. Se invece non avete limite di spesa e puntate al massimo comfort e al lusso, i prezzi base possono salire di parecchio. Negli USA il noleggio di un mastodontico Wohnmobil AF 34 può arrivare a 270 euro al giorno, a cui vanno aggiunte le altre spese. Insomma servono circa 2.000 euro a settimana solo per noleggio e spostamenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti