10 propositi per l’anno nuovo (che non rispetterete)
Thinkstock
10 propositi per l’anno nuovo (che non rispetterete)
Società

10 propositi per l’anno nuovo (che non rispetterete)

Ecco le buone intenzioni che (forse) è meglio rimuovere dalla lista delle cose da fare nel 2015, per evitare l'ennesimo epic fail

Thinkstock

Il 2014 è finito, e anche quest’anno vi tocca fare un bilancio delle cose fatte e di quelle rimaste incompiute, irrimediabilmente rimandate a un futuro non meglio definito. Nonostante la sensazione di inconcludenza vi lasci l’amaro in bocca, vi sentite comunque temprati e pronti a definire gli ennesimi buoni propositi per il 2015.

Si tratta di una missione senza speranza, ma se comunque amate questa classica formalità scegliete almeno qualcosa di nuovo ed eliminate dall’elenco le solite 10 buone intenzioni per l’anno nuovo che, come da tradizione, non rispetterete nemmeno questa volta.

1. Fare più sport

Thinkstock

Fare sport, mettersi a correre o iscriversi in palestra è un cliché irrinunciabile dei propositi dell’anno nuovo, ma anche quello più irrealizzabile. La pigrizia è una brutta bestia: siete ancora convinti che questa sia ‘La volta buona?’

2. Impegnarsi di più al lavoro

Avete deciso: nel 2015 migliorerete il vostro rendimento. Dai, che questo è il momento giusto per iniziare l’anno pieni di energie, rinvigoriti dalle vacanze natalizie (e appesantiti e assonnati per i numerosi pranzi con i parenti).

3. Risparmiare

Thinkstock

Spinti dalla crisi che si abbatte feroce sulle vostre tasche e fiaccati dalle spietate spese natalizie, siete ormai decisi a utilizzare il salvadanaio a forma di maialino che vi regalò la nonna quando eravate alle elementari. Peccato che se continuate a infilarci monete di rame vi serviranno 15 anni per accumulare il capitale necessario a comprarvi una pizza.

4. Essere più buoni

Thinkstock

Come quando si scriveva la letterina a Babbo Natale, anche quest’anno vi ripromettete di essere più buoni e misericordiosi, sia con voi stessi che con gli altri. Ma è inutile tentare di sradicare il male connaturato nell’animo umano: arrendetevi, non ci possiamo fare nulla.

5. Mettersi a dieta

Thinkstock

Dopo le abbuffate di Natale e il cenone di Capodanno, la logica conseguenza è iniziare l’anno con una dieta. Quanto tempo vi date per rispettarla? Una settimana? Non siate così ottimisti.

6. Mangiare più sano

Thinkstock

Se mettersi a dieta è una causa persa, almeno dite basta al fritto, al cioccolato e ai grassi saturi. Sicuri di voler davvero chiudere con bevande gassate, caramelle e cibi pronti?

7. Riservare più tempo per sé

Thinkstock

Nei prossimi mesi siete motivati a ritagliare del tempo per voi stessi, da dedicare all’apprendimento di qualche arte meditativa orientale per rilassarsi, o allo studio di uno strumento musicale. Basterà però aspettare l’inizio della routine dopo le feste per rendersi conto che sarà difficile perfino trovare il tempo per mangiare.

8. Migliorare i rapporti in famiglia

Thinkstock

Volete riprendere i rapporti con un parente di quarto grado, dare un taglio alle liti con i vostri fratelli o genitori, ma vi basteranno le due ore di telefonate del primo gennaio necessarie a distribuire gli auguri a tutti i familiari per farvi desistere dalle buone intenzioni.

9. Trovare un partner

Thinkstock

I single che sono stufi della loro condizione solitaria si ripromettono di trovare qualcuno con cui condividere gioie e dolori della vita. Purtroppo, il successo in questa missione dipende più dal caso e della fortuna che dalla buona volontà. Ergo: proposito bocciato.

10. Smettere di bere / fumare

Thinkstock

Volete iniziare l’anno pieni di buone intenzioni, decisi a migliorare anche la vostra salute. Doveste saperlo, però: il lupo perde il pelo ma non il vizio. Quindi sarà più saggio optare per una riduzione dei consumi che per una totale (e improbabile) astinenza.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti