GERARD JULIEN/AFP/Getty Images
Social

Facebook Reactions: le cinque cose da sapere

Quanti sono, come funzionano e a cosa servono i nuovi pulsanti “emozionali” che da oggi vanno ad affiancare il pollice alto del Like

Facebook apre ufficialmente alle Reactions, le nuove emoji che andranno ad affiancare il classico pollicione all’insù del Mi Piace. Una piccola novità dal punto di vista tecnico (si tratta in fin dei conti di cinque nuovi simboli posizionati accanto al tradizionale pulsante Like) ma che potrebbe avere un certo impatto sulle nostre modalità di interazione sul social.

Leggi anche: Facebook Reactions: 6 modi per dire mi piace (e non mi piace)

Qui di seguito vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere: quante sono, cosa indicano e come si utilizzano le nuove faccine e i nuovi simboli introdotti da Facebook per esprimere il nostro stato d'animo di fronte ai contenuti che leggiamo in bacheca [Scorri Avanti per continuare].

Cinque “reazioni” (oltre al Like)

Le nuove Reactions sono cinque: Love (il cuore), Haha (lo smiley che ride), Wow (faccina stupita), Sigh (faccina triste), Grr (faccina arrabbiata). I nuovi simboli emozionali si vanno ad aggiungere a quello che fino ad oggi è stato l’unico pulsante di interazione offerto da Facebook: il Like (pollice alto).

Su desktop e dispositivi mobili

Facebook Reactions funziona sia su desktop che sulla versione mobile del servizio. Per quest'ultima è consigliabile aggiornare l’app di Facebook all’ultima versione disponibile su smartphone e tablet.

Si passa sempre dal pulsante Like

Per lasciare una delle cinque nuove Reactions di Facebook su un contenuto postato da un amico, è sufficiente passare il mouse sopra al tasto Mi Piace (versione desktop) oppure tenerlo premuto più a lungo (versione mobile del servizio).

Funziona anche sui commentiFacebook: ora le Reactions sono anche sui commenti

Le reazioni possono essere lasciate non solo sul post principali ma anche sui commenti a seguire. Il meccanismo di funzionamento è identico: basta cliccare o premere a lungo l'icona del Like per veder comparire tutte le altre faccine.

LEGGI ANCHE: Facebook: ora le Reactions sono anche sui commenti

Facebook (e i suoi inserzionisti) ci conosceranno meglio

Aumentando lo spettro delle reazioni, Facebook sarà in grado di cogliere un maggior numero di “sentimenti” (positivi e negativi) della Rete. Per le aziende o coloro che gestiscono pagine a pagamento, un motivo in più per investire nel portale dell’amicizia e sulla sua capacità di censire in modo sempre più preciso gusti e tendenze degli utenti.

Ti potrebbe piacere anche