Megan Leetz, Flickr
Social

Cosa ci piace davvero su Facebook

Un nuovo strumento pensato per chi gestisce le pagine svela particolari interessanti sulle attività più apprezzate dagli iscritti al social network

La scorsa settimana Facebook ha lanciato Audience Optimization, una piattaforma che permette ai gestori delle pagine di organizzare in maniera più funzionale i loro post, indirizzandoli meglio verso un pubblico interessato. Per farlo si potranno sfruttare tre opzioni in fase di caricamento: pubblico preferito, restrizioni, risultati. Il primo consente a chi gestisce fanpage di inserire dei tag nei messaggi da inviare, in modo che Facebook possa capire a quali persone, tra chi non segue ancora la pagina, mostrarli, perché prossimi come interessi. Le restrizioni invece permettono di escludere parti di pubblico potenzialmente non legate al tenore dei post mentre i risultati (insight) forniscono un quadro riepilogativo sul successo (o insuccesso) di un contenuto.

La novità impatta in qualche modo sull’esperienza dei milioni iscritti a Facebook? A livello visivo no, visto che tutti continueranno a navigare sulla piattaforma come ora, ma dovrebbero sparire per sempre quei suggerimenti a pagine che proprio non c’entrano con le passioni di ognuno, visualizzati solo perché altri amici hanno già cliccato like.

L’arrivo di Audience Optimization permette inoltre di capire in che modo Facebook crea categorie di utenti, secondo quali criteri e, soprattutto quanti ne fanno parte. Il tutto grazie ad un raggruppamento dei temi dai più generici agli specifici, così da portare alla creazione di macro-classi in cui ricadono migliaia di preferenze.

Basta risalire alle famiglie più numerose per capire quali siano i post più di successo su Facebook, o almeno quelli che contengono la maggior parte di like. C’è chi, come The Verge, ha scaricato il file con gli oltre 2 mila interessi principali dei navigatori, rendendolo disponibile qui. Vediamo allora quali sono le categorie più in voga e quelle di maggiore interesse di questi tempi.

Facebook (macrocategoria)

Il social network racconta sè stesso. Il tema di maggior interesse degli iscritti di Facebook è: Facebook!

Tecnologia (macrocategoria)

Tema di assoluto interesse che riguarda settori di consumo ben diversi tra loro.

Intrattenimento (macrocategoria)

Dalla televisione al cinema, passando per il calcio e i videogiochi. La macro-categoria per eccellenza si piazza tra le prime tre.

Elettronica (macrocategoria)

Come per tecnologia ma con spazi più ampi e meno delimitati. Qui si parla anche di robot, giocattoli e fai-da-te.

Shopping (macrocategoria)

Non solo donne, su Facebook la moda è parlare di moda con un trend sempre maggiore dell'apertura di un canale social per interagire con i propri clienti.

Sport (macrocategoria)

Tanto calcio ma anche basket, tennis, hockey e i più strani sport al mondo.

Social network (macrocategoria)

Se Facebook è il regno prediletto dai navigatori della rete allora conviene agli altri utilizzare lo spazio a disposizione per promuoversi. I social alternativi sono dietro l'angolo, Instagram in primis (che è proprio di proprietà Facebook).

Cellulari (macrocategoria)

Lo scettro di prodotto hi-tech più chiacchierato va sicuramente agli smartphone.

Musica (macrocategoria)

Sorprende che la categoria sia qui in basso ma i personaggi e le band musicali sono tra i più seguiti sulla rete di Zuckerberg.

Computer (macrocategoria)

Quelli di oggi e i classici del passato. La folta schiera degli appassionati dei computer fa sentire la sua voce.

Celebrità (dettaglio)

Justin Bieber, Jimmy Page, John Lennon i più discussi.

Elezioni USA (dettaglio)

Donald Trump, Bernie Sanders, Ted Cruz in cima al podio.

Tecnologia (dettaglio)

iPhone, iPad, iPod Touch i prodotti più chiacchierati.

Sentimenti positivi (dettaglio)

Amore, vita, amicizia le emozioni migliori espresse dagli iscritti.

Sentimenti negativi (dettaglio)

Noia, apatia, pianto i sentimenti "no" di chi posta su Facebook.

Ti potrebbe piacere anche