Evan Blass
Smartphone & Tablet

Samsung Galaxy S7, le otto previsioni più attendibili

Design, caratteristiche, foto e prezzi: tutto quello che c'è da sapere sul nuovo top di gamma coreano. La presentazione il 21 febbraio a Barcellona

Come sarà il nuovo Galaxy S7? L’unica certezza, per il momento, riguarda la data del lancio, il prossimo 21 febbraio. Fino a quel giorno tutto quello che verrà detto sul nuovo top di gamma di Samsung dovrà essere necessariamente catalogato alla voce rumors, termine che in campo tecnologico sta a indicare ciò che fuoriesce dalle stanze segrete dei produttori e dei loro fornitori.

Nell’attesa che arrivi il giorno della presentazione ufficiale, nella fastosa cornice del Mobile World Congress di Barcellona, cercheremo di fare il punto su tutte le voci - più o meno fondate - che circolano sul conto del nuovo portacolori di Samsung. Qui di seguito le otto previsioni più attendibili (finora).

[Scorri Avanti per continuare]

Design: tutto invariato (a parte le dimensioni)

Critica e opinione pubblica sono stati concordi nel ritenere il Galaxy S6 come il miglior progetto mai partorito da Samsung, soprattutto sul piano stilistico. Per questo motivo è difficile ipotizzare grossi stravolgimenti nell’estetica del nuovo S7: forma e materiali ricalcheranno quelli della precedente versione. Qualche differenza potrebbe esserci semmai sul piano delle dimensioni: la diagonale da 5,1 pollici potrebbe essere mantenuta solo per la versione “standard” del dispositivo, per quella ricurva Samsung potrebbe infatti optare per una "metratura" più ampia (da 5,5 pollici in su).

Riconfermate le due versioni, piatta e curva

Chi lo vuole piatto e chi lo vuole curvo. Il Galaxy S7 verrà presumibilmente riproposto nella doppia variante di schermo, flat o arrotondata. Quest’ultima versione, al momento identificata con la sigla Galaxy S7 Edge, potrebbe essere dotata di uno schermo più grande, da 5,5 o addirittura da 5,7 pollici.

Sarà impermeabile

Il nuovo Galaxy S7 potrebbe essere anche il primo top di gamma di Samsung completamente impermeabile. A rivelarlo il giornalista Evan Blass che parla esplicitamente di un dispositivo a protezione IP67: il nuovo portacolori di Seoul, in altre parole, potrebbe resistere alle immersioni in acqua fino a un metro di profondità massima.

Il display sarà sempre attivo

A meno di improbabili stravolgimenti dell’ultim’ora, il Samsung Galaxy S7 riconfermerà l’ottimo display Super Amoled a risoluzione Quad HD (1440 x 2560 pixel) già visto sull’S6. L’unica vera differenza potrebbe essere rappresentata dall’innesto della nuova tecnologia AOD (always-on-display) che dovrebbe permettere la visualizzazione di alcuni contenuti anche in stand-by a fronte di un consumo energetico molto modesto.

Sotto sotto batterà un cuore Exynos

Con il Galaxy S6, Samsung ha dimostrato al mondo di avere in casa tutto ciò che serve per dare potenza e fluidità a dispositivi di questo calibro. Con ogni probabilità, dunque, il Galaxy S7 continuerà a basarsi su un chipset proprietario (presumibilmente un Exynos octa-core con quattro core alte prestazioni e quattro ad alta efficienza), ma non è esclusa la presenza di versioni alternative con processori esterni (Qualcomm?) destinate a mercati locali. Rinnovato anche il modem interno, accreditato per la connessione alle reti di Categoria 9, e la RAM (portata a 4 GB);

Ritorna la micro-SD?

Per quanto riguarda i tagli di memoria, confermate le versioni da 32 e 64 GB, più incerto il destino della versione XL da 128 GB. Ma la novità più interessante potrebbe riguardare il ritorno dello slot per le micro-SD, assente sul Galaxy S6. Le ultime indiscrezioni parlano infatti di una nuova sede per le schede opzionali di memoria, anche ad alta capacità (fino a 200 GB).

Fotocamera: meno pixel per ridurre il rumore

Prende sempre più corpo l’ipotesi di un obiettivo completamente (ri)pensato per gli scatti al buio o in penombra. Si spiegherebbe così il taglio della risoluzione da 16 a 12 megapixel (meno pixel equivalgono a un minor rumore nelle situazioni di scarsa luminosità), nonché la nuova ottica posteriore ad apertura ridotta (f/1.7). Quest’ultima, si legge da molte fonti, sarà costruita a filo con la parte posteriore della scocca, eliminando la caratteristica “gobba" ora presente sull’S6.

Avrà una batteria più capiente (ma non rimovibile)

VentureBeat riferisce di un significativo aumento dell’autonomia: la versione standard avrà una batteria da 3000 mAh (contro gli attuali 2550 mAh), quella “Edge” arriverà addirittura a 3600 mAh (dagli attuali 2600 mAh). I rumors scommettono anche sui tempi di ricarica wireless: si va dalle 2 ore per l’S7 alle due ore e 20 minuti per l’S7 Edge.

Ti potrebbe piacere anche