Microsoft
Smartphone & Tablet

Microsoft Office approda finalmente su iPhone, o quasi

Dopo una lunga e snervante attesa, finalmente Microsoft Office sbarca su iOS, ma non è esattamente quello che gli utenti si aspettavano. Presentato in forma ridotta, ottimizzato solo per iPhone, Office Mobile è disponibile solo per chi ha pagato un abbonamento Office 365

Alla fine è successo: sull’App Store Apple è spuntata un’applicazione chiamata Office Mobile. No, non è una finta, o un caso di semi-omonimia strategica. Sì, è lo stesso Microsoft Office con cui avete imparato a scrivere e a fare presentazioni con slide. E, sì, è un’app sviluppata da Microsoft specificamente per iOS.

È la notizia che molti utenti Apple attendevano da anni, senz’altro, ma ahimè, c’è la fregatura. Anzi , ce ne sono tre. Nell’ordine:

1- Office Mobile per iOS è disponibile solo per coloro che hanno sottoscritto un abbonamento a Office 365 , un servizio lanciato nel 2011 che fornisce un pacchetto di servizi in cloud (l’equivalente di Google Docs in chiave MS) e che può costare tra i 4 e i 20 dollari al mese.

2- Nel post che introduce ufficialmente Office Mobile, puntualizza che l’app è ottimizzata per funzionare sui piccoli schermi. Il che, leggendola in un altro modo, significa che non è ottimizzata per gli schermi più grandi, ossia gli iPad. 

3- Il pacchetto è limitato a tre software: Word, Excel e PowerPoint

Se non altro, il passo più importante è stato fatto, e Microsoft può assicurarsi di far correre uno dei suoi cavalli di razza in quella che sta diventando una competizione fondamentale. Mentre Google ha già provveduto a disseminare i suoi pacchetti Docs e il suo Drive ovunque, Apple è in procinto di lanciare iWork for iCloud . Alla luce di tutto ciò, è fondamentale per Microsoft assicurarsi che gli utenti iOS abbiano a portata di mano un’applicazione Office.

Al di là dei lati negativi elencati sopra, va detto che Microsoft sembra aver fatto un buon lavoro. Office Mobile è ben integrato con SkyDrive e SkyDrive Pro, l’utente può accedere ai suoi documenti sulla cloud e proseguire senza indugio con il lavoro che ha fatto su desktop (aprendo un doc Word, ad esempio, ci si ritroverà allo stesso punto dell’ultima pagina modificata su desktop). L’ottimizzazione per iPhone assicura inoltre che i documenti vengano visualizzati in modo coerente con la loro versione desktop, consentendo all’utente di apportare modifiche da mobile senza doversi preoccupare di reimpostare il lavoro a posteriori.

Rimane da capire come gli utenti accoglieranno questa nuova applicazione, e quanto le restrizioni dovute al pagamento di Office 365 possano rallentare la sua diffusione in ambiente iOS.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti