Smartphone & Tablet

Moto 360, LG Watch Urbane e Huawei Watch: quale orologio scegliere

Gli Android Wear non sono tutti uguali: la prova è sotto la nostra lente. Tre modelli per tre modi di pensare la tecnologia da polso

Visto uno smartwatch è come averli visti tutti? Non proprio. Sebbene la scelta di affidarsi ad un modello con Android Wear possa sembrare solo una questione di gusti, in realtà dietro ogni proposta dei più grandi marchi ci sono differenze e specifiche tecniche da tener presente prima di effettuare un acquisto.

I rivali più caldi del momento sono sicuramente il Moto 360 e Huawei Watch, con il sempreverde LG Watch Urbane, che in attesa della versione 2 con LTE, resta l’indossabile di punta dell’azienda sudcoreana.

Li abbiamo messi sotto la lente, cercando di capire in cosa si differenziano l’uno dall’altro, durante un utilizzo concreto, sia con smartphone Android che abbinati ad un iPhone. Si perché tutti possono essere gestiti anche da iOS ma con limiti evidenti: se avete un iPhone non potrete aggiungere app o giochi sull'orologio ma solo leggere le notifiche (quasi tutte) dal piccolo schermo prima che dallo smartphone.

Ad ogni modo, abbiamo scelto un motivo valido per acquistare ognuno dei tre smartwatch provati, così da aiutarvi a fugare ogni dubbio. Andiamo a scoprirli.

Moto 360

L’edizione 2015 dello smartwatch di Motorola porta miglioramenti estetici evidenti rispetto al modello precedente. La versione base ha un cinturino di pelle nera, mentre per colori particolari (come il nostro cognac) si sale di prezzo. Il display è sempre un LCD da 1,56 pollici ma adesso, sul fianco, è dotato di un sensore di luminosità. Ha un processore Snapdragon 400 quad-core da 1.2 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB di spazio di archiviazione; non manca il sensore di battito cardiaco sul retro. Potete immergerlo in acqua per 30 minuti fino ad 1 metro di profondità, dopodiché conviene riportare il braccio su. Esiste sia in versione uomo (46mm) che donna (42mm). Si parte da 329 euro.

Huawei Watch

Il primo orologio dell’azienda cinese è quanto di più minimalista si possa chiedere. Lo schermo è da 1,4 pollici, sembrano pochi ma lo spessore ridotto (solo 11,3 mm) della cassa unibody, lo rendono leggibile e molto proporzionato. Esiste solo in versione da 42mm e siamo certi che sarà molto apprezzato dalle donne. Il processore è lo stesso del Moto 360, così come la RAM e la memoria interna. Oltre al cardiofrequenzimetro ha anche un barometro e il giroscopio a 6 assi. I prezzi partono da 369 euro.

LG Watch Urbane

Essendo la prima generazione di una gamma che attende ancora l’arrivo della seconda edizione con LTE (rimandata per problemi hardware), si presenta meno “aggiornato” dei due concorrenti ma decisamente più “orologio”. Lo spessore non è eccessivo ma la cassa in metallo dona un senso di robustezza maggiore che a qualcuno potrebbe non dispiacere. Ha uno schermo da 1,3 pollici OLED, batteria da 410 mAh, processore Snapdragon 400 da 1.2 GHz, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna. Il prezzo consigliato è 349 euro ma online si acquista intorno ai 280.

Il display più bello

Non c’è che dire: i 400 x 400 pixel del Moto 360, spalmati su uno schermo dal polliciaggio elevato, rendono lo smartwatch di Motorola il più bello da vedere, a patto che siate dei nerd disposti a mettere al polso anche un orologio a cucù se solo fosse touch. Huawei ed LG si difendono alla grande, ma ci sentiamo di premiare il Moto 360 anche per l’effetto senza bordi donato dal quadrante, davvero notevole.

Il modello più elegante

Lo avevamo anticipato: Huawei Watch si porta al polso con la stessa semplicità e funzionalità di un orologio classico. Questo perché nella versione provata da noi, con cassa e cinturino in nero, la sensazione di leggerezza e glamour è totale. Per questo è la scelta migliore per un pubblico femminile (ma non solo), che potrebbe aver trovato nei 42mm di Huawei Watch la scusa per abbracciare la wearable technology.

Il vero orologio

Ma se siete tra gli indecisi che non sanno se abbandonare il vecchio orologio per tuffarsi nel mondo degli smartwatch, la scelta migliore potrebbe essere l’LG Watch Urbane. La prima generazione di indossabile della sudcoreana assomiglia davvero tanto ad un orologio classico, per forme, dimensioni e finiture. Ha una cassa in acciaio inossidabile corredata da un cinturino in vera pelle impunturata, caratteristiche non sempre presenti tra i concorrenti. Qui non ci sono fronzoli; Watch Urbane è un orologio che varca la soglia del nuovo millennio hi-tech senza perdere i suoi punti di forza: solidità e compattezza.  

Ti potrebbe piacere anche