Smartphone & Tablet

Le 10 migliori app Android del 2015

Utility, giochi, social media: chi sale e chi scende nella classifica delle applicazioni più gettonate su Google Play Store-

Quali sono le applicazioni Android che hanno lasciato il segno nell’anno che volge al termine? A rivelarlo è la stessa Google all’interno di un lungo report dedicato ai titoli più interessanti apparsi sul Google Play Store nel 2015.

Le classifica non si basa solo sul numero di download, ma anche sulle valutazioni degli utenti e sul valore intrinseco delle applicazioni in relazione alle potenzialità dei dispositivi Android.

Ne abbiamo scelte dieci, le più significative  [Scorri Avanti per continuare]

Twitch (gratis)

L’idea è semplice ma geniale: un canale per guardare come giocano gli (altri) utenti ai videogames che hai sempre amato. Compatibile con Chromecast, Twitch supporta le trasmissioni interattive da Xbox, Sony, Riot Games, Blizzard e offre la possibilità di conversare in chat senza uscire dall'app.

Colorfy (gratis)

I libri da colorare stanno tornando di moda (o forse non sono mai passati). Sta di fatto che qualcuno ha pensato bene di creare una variazione, digitale, sul tema. Ideale per bambini di tutte le età (meglio su un tablet dotato di pennino capacitivo) ma anche per gli adulti che hanno bisogno di un passatempo o un antistress facile e immediato.

We Heart It (gratis)

I suoi creatori lo definiscono come “un quadro personale su cui esprimersi attraverso le immagini”. Di fatto We Heart It è una rivisitazione di Pinterest che permette di collezionare immagini e condividerle con altri appassionati del genere. Anche al di fuori dell'app, attraverso gli immancabili bottoni per lo share su Tumblr, Facebook, Google o Twitter.

Netflix (gratis)

Da poche settimane attivo anche in Italia, il servizio di streaming video Made in Usa è già diventato popolarissimo anche in Italia. Merito (anche) dell’app che permette agli abbonati di vedere film e serie tv anche da smartphone o tablet Android. Il counter del Play Store per il momento fa segnare più di 2 milioni di download, con una media voto ben al di sopra delle quattro stelle.

Deezer (gratis)

Oltre a offrire uno dei cataloghi più ricchi di tracce musicali in streaming (più di 35 milioni secondo le ultime rilevazioni), Deezer è anche uno dei pochi servizi a supportare l’audio in alta definizione. L’applicazione per Android si scarica gratuitamente e consente di accedere al database musicale secondo due offerte: gratuita (flow, playlist e mix) o a pagamento (Deezer Premium +). In quest’ultima modalità le tracce possono essere ascoltate alla massima qualità di riproduzione (320 Kbps), senza pubblicità ed eventualmente offline.

Snupps (gratis)

Nella categoria “archivia e organizza”, la palma di app Android dell’anno spetta senza dubbio a Snupps, un servizio digitale che nasce per mettere ordine nel mondo degli oggetti reali. Basta aggiungere gli items desiderati, inserirli in scaffali virtuali e decidere se mantenere la collezione pubblica o provata. Al resto (categorie, condivisione, funzionalità social) ci penserà l’applicazione, già nativamente collegata con Facebook, Twitter e Instagram.

Legend (gratis)

Ovvero come trasformare un banale testo di Messenger in un’animazione. Legend è un editor “magico” che si interfaccia con il popolare sistema di messaggistica di Facebook per trasformare uno scritto qualsiasi in un più coinvolgente video o GIF animata. Per farlo è sufficiente scrivere il test nell’apposito campo chiave, selezionare uno stile di animazione e la combinazione colore/sfondo e pubblicare il risultato su Messanger. In alternativa le animazioni possono essere salvate sullo smartphone ed essere condivise su Instagram, Twitter, Vine e Facebook.

Google Foto (gratis)

Il recente restyling operato da Google ha fatto di questa applicazione un must to have per tutti gli utenti Android (e non). Il vantaggio sta qui non solo nella possibilità di caricare un archivio pressoché sterminato di foto e di ritoccarle, ma anche di poterle cercare senza bisogno di inserire tag: ci penserà l’intelligenza artificiale di Google a riconoscere persone, luoghi e oggetti in totale autonomia.

Adobe Photoshop Lightroom (gratis)

Fra le tante applicazioni sviluppate da Adobe, Lightroom è quella che forse si presta meglio ad essere utilizzata in mobilità. La versione del software per Android permette fra le altre cose di sincronizzare le immagini presenti nell’archivio originale ed effettuare le modifiche sui metadati, senza cioé bisogno di trasferire i pesantissimi file jpg o RAW in locale. Ideale per il fotografo che viaggia molto e non ha tempo (e voglia) di aspettare il ritorno a casa per ritoccare i suoi scatti.

Star Wars

Non è solo l’evento cinematografico dell’anno. Star Wars sbanca anche al botteghino del piccolo schermo dei dispositivi Android grazie a un’applicazione realizzata da Disney che comprende sfondi, animazioni e giochi dedicato agli appassionati della saga. Per i più attivi la possibilità di impugnare una spada laser per testare le proprie abilità attraverso un addestramento da remoto.

Ti potrebbe piacere anche