Spazio

Scoperto un nuovo mini sistema solare grazie a Google

Sono stati rielaborati i dati raccolti dal telescopio Kepler che ha ripreso una piccola stella attorno cui girano 8 pianeti

Scoperto un nuovo mini sistema solare

Barbara Massaro

-

Una piccola stella con attorno 8 pianeti che hanno rotazione regolare intorno a proprio asse e a quello della stella. Si tratta del nuovo mini-sistema solare scoperto a 2.545 anni luce da noi.

Kepler e Google alla scoperta di nuovi mondi

A darne annuncio è stata la Nasa in una conferenza stampa che ha spiegato che il telescopio Kepler ha raccolto una serie di dati che poi sono stati rielaborati grazie a un'intelligenza artificiale creata da Google. Il colosso della Silicon Valley ha elaborato un sistema che imita il funzionamento delle reti di neuroni del cervello umano.

Il super computer Google, in questo modo, è in grado di comprendere i dati provenienti dai 35.000 corpi celesti catturati da Kepler dal 2014 a oggi e ha valutato la differenza di luminosità e di calore percepite da Kepler per comprendere la vicinanza di un presunto pianete a una stella madre che raccoglie intorno a sé il suo sistema solare.

E' così che il cervellone di Google si è reso conto che intorno alla stella denominata Kepler-90 c'erano otto pianeti con rotazioni e variazioni regolari. Ce n'è addirittura uno "ballerino", il sesto, che ha moti costanti e un periodo di rotazione intorno all'asse solare di 14,4 giorni.

I tesori dell'universo

"Proprio come pensavamo, ci sono emozionanti scoperte ancora nascoste nell'archivio dati di Kepler, in attesa degli strumenti e delle tecnologie capaci di scovarle" afferma Paul Hertz, direttore della divisione di astrofisica della Nasa a Washington.

"Questa scoperta - ha aggiunto - dimostra che i nostri dati costituiranno un vero tesoro per i ricercatori innovativi per gli anni a venire". Il sistema di intelligenza artificiale è come un setaccio, spiega Andrew Vanderburg della Nasa: "se hai un setaccio con le maglie più strette, raccoglierai più pietre, ma troverai anche più tesori".

L'ottavo pianeta scoperto dall'intelligenza Google è più grande del 30% rispetto alla Terra, è completamente roccioso e molto caldo.

Non sarebbe compatibile con la vita, ma la mission di Kepler (e del suo esegeta creato da Google) è quello di poter catturare eventuali pianeti in grado di opitare i terresti in un remoto futuro.

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Kepler ha scoperto una civiltà aliena?

Il telescopio spaziale della Nasa ha osservato una stella dal comportamento anomalo. Si ipotizza che in orbita ci siano megastrutture extraterrestri

Kepler, come funziona il supertelescopio che ha scoperto la nuova Terra

Lanciato nello spazio nel 2009, riesce a scoprire mondi molto distanti grazie all'analisi della luce delle loro "stelle madri"

Kepler-452b: ecco l'altra Terra

Kepler 10c, la mega Terra che stupisce gli astronomi

 L’ultimo pianeta  trovato al di fuori del nostro sistema solare è un gigante roccioso, grande il doppio rispetto al nostro, ma con una massa quasi 20 volte superiore

Commenti