Salute

Zika, nato in Spagna il primo bimbo europeo con microcefalia

Microcefalia_zika.jpg

Roma, 26 lug. (AdnKronos Salute) - Nato il primo bambino con microcefalia provocata dal virus Zika in Europa. E' avvenuto in Spagna, dove una donna che aveva contratto l'infezione all'estero ha partorito un bimbo con taglio cesareo. I medici - fa sapere la 'Bbc' - avevano rilevato a maggio la presenza della malformazione nel feto, ma la coppia ha deciso di tenere ugualmente il piccolo.

Felix Castillo, direttore del reparto neonatale all'ospedale Vall d'Hebron di Barcellona, ​​ha detto che i segni vitali del bebè sono "normali e stabili". Castillo ha anche confermato che la circonferenza della testa del bambino è "più piccola del normale" e che è "affetto da microcefalia". Il bimbo viene costantemente monitorato, ma i genitori sono "molto eccitati" per la sua nascita.

Si pensa che questo sia, appunto, il primo caso in Europa. Una donna incinta in Slovenia che ha scoperto di avere il virus Zika ha deciso di abortire lo scorso mese. La Spagna ha avuto 190 casi noti di infezione fino ad oggi, secondo il ministero della Salute. Di questi, 189 sono stati contratti all'estero e uno per trasmissione sessuale.

Le autorità dicono che la neomamma ha contratto il virus durante un viaggio all'estero, ma non ha specificato in quale Paese. Zika resta molto diffuso in America Latina, in particolare in Brasile, dove rappresenta un importante allarme anche in vista delle Olimpiadi di agosto.

© Riproduzione Riservata

Commenti