Salute

Vannoni, Stamina e i problemi con l'università di Udine

L'ideatore del contestatissimo metodo di cura ha lasciato l'ateneo dove insegnava psicologia

staminali

– Credits: Thinkstockphoto

"Il professor Davide Vannoni non è più in servizio presso l'Università di Udine a partire dal primo novembre 2013 poiché si è trasferito volontariamente presso l'Università telematica di Roma "Niccolò Cusano", rispondendo a un bando pubblico di selezione".
Lo ha affermato oggi a Udine il rettore dell'Università del Friuli, Alberto Felice De Toni, commentando la notizia apparsa oggi sulla Stampa secondo cui l'ateneo udinese avrebbe "revocato" la carica di docente.

"L'Università di Udine - ha precisato il rettore - ha costantemente vigilato sulla compatibilità delle attività extra accademiche svolte dal professor Vannoni, che insegnava Psicologia della comunicazione al corso di laurea in Relazioni pubbliche, con il suo status giuridico di professore associato dell'Ateneo".

IL CONTESTATO METODO STAMINA

E tra l'Università di Udine e l'ex docente si sono verificati vari contenziosi. Nel luglio 2013 al professor Vannoni è stato contestato disciplinarmente di aver postato sul sito ufficiale del movimento pro Stamina Italia, oltre che sul suo profilo Facebook personale, "un incitamento ai lettori a prendere posizione a favore dell'attività della Fondazione Stamina e a inviare lamentele al Rettore dell'Università di Udine - ha raccontato il rettore - che lo avrebbe ostacolato. Tale comportamento è stato sanzionato con la censura".

Il rettore dell'Università di Udine ha concluso dicendo che "sul metodo Stamina sono intervenuti i nostri colleghi esprimendo la loro posizione in piena libertà, ma questo è un dibattito interno al mondo scientifico. Da parte dell'ateneo vale il principio libero docente in libera università e dunque abbiamo semplicemente vigilato sulle compatibilità del professor Vannoni e sul rispetto da parte sua degli obblighi istituzionali". (ANSA)

IL SERVIZIO DEL TGCOM24

 
© Riproduzione Riservata

Commenti