Vaccini: Crea, spesi 317 mln nel 2015, poco più di 5 euro a testa

Influenza_vaccino_fg

a cura di LABITALIA/ADNKRONOS

-

Roma, 14 dic. (AdnKronos Salute) - Per i vaccini in Italia sono stati spesi 317,9 milioni di euro nel 2015. Si tratta di una spesa di 5,2 euro pro capite, in leggero aumento rispetto ai 4,8 euro del 2014. E' quanto emerge dal 12simo rapporto Sanità a cura di Crea sanità (Università Tor Vergata), presentato oggi nella capitale, che riporta i dati Osmed. Nel confronto a livello internazionale il Paese con spesa pro capite inferiore è l'Ungheria (2,3 euro). Il Paese con spesa pro capite maggiore la Svezia (19 euro nel 2013).

Diminuiscono le vaccinazioni obbligatorie e raccomandate nel 2015, sebbene fra queste ultime il calo sia meno marcato rispetto ai due anni precedenti. Le uniche coperture vaccinali a mostrare un incremento sono quelle contro pneumococco e meningococco C. A livello nazionale per nessun antigene le coperture a 24 mesi raggiungono la soglia del 95%. Mentre a livello territoriale, raggiungono e superano il 95% di copertura contro polio, difterite, tetano, pertosse, epatite B e Hib, solo Lazio, Abruzzo, Basilicata, Calabria e Sardegna. Sono, invece, 14 le regioni con una copertura inferiore al 95% per tutti gli antigeni.

© Riproduzione Riservata

Commenti