Salute: Nordic Tales arriva in Piemonte, camminate contro sclerosi multipla

montagna_ftgrmma-kN0C--1280x960@Web

a cura di LABITALIA/ADNKRONOS

-

Roma, 22 giu. (AdnKronos Salute) - Arriva in Piemonte Nordic Tales 2017, l’iniziativa che si propone di raccontare la sclerosi multipla coinvolgendo i pazienti, i familiari, i caregiver e i cittadini nella disciplina sportiva del Nordic Walking. L'iniziativa, che ha il patrocinio della Città di Torino, dell’Associazione italiana sclerosi multipla (Aism) e della Scuola Italiana di Nordic Walking, è realizzata con il supporto di Sanofi Genzyme. Tra i partner, quest’anno anche iFood, un portale Web e un network di oltre 230 food-blogger, che racconta il cibo come un’esperienza da condividere.

L'appuntamento piemontese si è svolto ieri, mercoledì 21 giugno a Torino, presso il Parco Cavalieri di Vittorio Veneto (Piazza d'Armi, ritrovo all’angolo tra Corso Ferraris e Corso Sebastopoli). La partecipazione è stata gratuita e aperta a tutti. La durata di circa un’ora, sulla base delle esigenze dei partecipanti, assistiti e guidati dagli istruttori della Scuola Italiana di Nordic Walking. "È importante riportare l’attenzione su una patologia cronica dal grande impatto sulla qualità di vita come la sclerosi multipla, che nel solo Piemonte colpisce circa 8000 persone", commenta Antonio Bertolotto, direttore dell'Unità Operativa di Neurologia & Centro Riferimento Regionale Sclerosi Multipla, Aou San Luigi Gonzaga di Orbassano (To). "Iniziative come Nordic Tales aiutano a parlare di e far conoscere questa patologia con una prospettiva diversa e forniscono ai pazienti strumenti nuovi per affrontarla, che si affiancano alle terapie. La camminata assistita del Nordic Walking, ad esempio, è di grande aiuto per le persone con sclerosi multipla per le quali la mobilità può essere ridotta o difficoltosa: coinvolge attivamente il 90% della muscolatura e può contribuire a migliorare la stabilità e la resistenza alla fatica, aspetti che possono essere compromessi dalla malattia".

"Data la natura della sclerosi multipla, patologia spesso associata a difficoltà di deambulazione, l’attività fisica è a volte vissuta dai pazienti come una sfida o addirittura qualcosa che è loro precluso - afferma Paola Cavalla, Centro sclerosi multipla, Dipartimento di Neuroscienze, Aou Città della Salute e della Scienza di Torino - In realtà, lo sport può rappresentare un valido aiuto per recuperare o mantenere il tono e la forza muscolare. L’importante è scegliere uno sport adatto ed essere seguiti da personale esperto"

La novità dell’edizione 2017 si chiama #SMFoodieTales, ricette equilibrate e amiche della salute, ispirate al territorio delle diverse tappe ed elaborate dai food blogger di iFood. Le ricette, disponibili sulla pagina Facebook dell’iniziativa www.facebook.com/NordicTalesSM/, seguono le linee guida nutrizionali per i walker con sclerosi multipla, nate dalla collaborazione tra un neurologo esperto di sclerosi multipla e Antonella Losa, nutrizionista. "Dalle esigenze emerse da persone con sclerosi multipla che hanno partecipato alle precedenti edizioni di Nordic Tales, abbiamo sviluppato alcuni suggerimenti nutrizionali che possono sostenerle durante la pratica del Nordic Walking, contribuire alla funzionalità motoria, aiutarle ad affrontare alcuni disturbi ricorrenti", commenta Antonella Losa. Prima di Torino, le altre tappe di Nordic Tales sono state a Milano, Grosseto, Bologna, Vendicari, Cefalù e Mestre. È possibile seguire e partecipare alla tappa anche su Twitter con l’hashtag #NordicTales.

© Riproduzione Riservata

Commenti